gp di gran bretagna

Il GP di Silverstone sarà il quarto appuntamento del mondiale di F1. Lewis Hamilton arriva da dominatore assoluto con ben 2 vittorie nelle prime 3 gare, seguito in classifica generale dal compagno Valtteri Bottas.

Qui siamo nel giardino di casa dell’inglese della Mercedes, che detiene il record per il maggior numero di vittorie nel Gran Premio di Gran Bretagna, ben 6 in totale. Nell’era ibrida ha vinto 5 volte su 6 appuntamenti.

La Racing Point sembrerebbe essere la seconda forza, essendo anche una copia esatta della Mercedes 2019 che dominò la gara dell’anno scorso. Red Bull e Ferrari potrebbero trovarsi in difficoltà, soprattutto per la poca potenza dei rispettivi motori.

Il circuito

GP di Silverstone, anteprima ed orari tv

Il tracciato di Silverstone, dal punto di vista tecnico, risulta essere molto interessante perché è composto da tratti molto veloci a tratti piuttosto guidati dove la trazione meccanica, garantita anche da un ottimo sfruttamento delle Pirelli, è fondamentale.

Dal punto di vista aerodinamico i vari Team opteranno per ali da medio carico che saranno fondamentali sia nei tratti molto veloci (uno su tutti le famose Maggotts e Becketts) che in quelli piuttosto lenti.

Il GP di Silverstone è il primo circuito del 2020 particolarmente severo dal punto di vista del degrado degli pneumatici: per questo motivo, per la prima volta in questa stagione è stata scelta la mescola C1. I carichi verticali sui pneumatici sono elevati, soprattutto in una sequenza di curve veloci come Maggots e Becketts. Da sottolineare il fatto che il tracciato è stato riasfaltato due volte negli ultimi due anni. Rispetto al 2019 però, dovrebbe quindi essere un po’ meno scivoloso e con più grip. La rugosità dell’asfalto è nella media rispetto agli altri circuiti affrontati finora, specialmente Spielberg e Budapest.

Su questo tracciato la parte ibrida, in special modo MGU-H, avrà un’importanza fondamentale per essere competitivi in qualifica e gara. Essendoci poche frenate il recupero di energia tramite MGU-K sarà piuttosto basso.

Per quanto riguarda i consumi, non si correrà su un tracciato molto esoso e si potranno quindi imbarcare meno kg di carburante ed evitare lunghi periodi di fuel saving. 

Si percorreranno 52 giri su una di lunghezza di 5,891 km. Il record della pista, 1’27″369, è stato colto nel 2019 da Lewis Hamilton.

Ecco gli orari per seguire il weekend di gara in Gran Bretagna:

Venerdì 31 luglio:
Prove libere 1: 11.00-12:30 – diretta su Sky SportF1 HD
Prove libere 2: 15.00-16:30 – diretta su Sky SportF1 HD

Sabato 1 agosto:
Prove libere 3: 12:00-13:00 – diretta su Sky SportF1 HD
Qualifiche: 15:00-16:00 – diretta su Sky SportF1 HD
18:00 – Differita su TV8

Domenica 2 agosto:
Gran Premio: ore 15:10 – diretta su Sky SportF1 HD
ore 18:00 – Differita su TV8

Leggi QUI sul nostro sito le ultime news sul mondo della F1

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20