gp spagna moto3
Pedro Acosta, Moto3, Spanish MotoGP, 30 April 2021

Il GP di Spagna Moto3 è il regno del caos, ma ci pensa Pedro Acosta a rimettere a posto le cose. Al termine di un ultimo giro al cardiopalma, il rookie di KTM passa indenne la curva finale, segnando il terzo successo consecutivo. Dietro di lui Romano Fenati, che ritorna sul podio per la prima volta da Misano 2 del 2020. Il portacolori del Max Racing Team sopravvive alla carambola innescata da Deniz Oncu, che sbaglia la staccata tirando giù Jaume Masia e Darryn Binder. Andrea Migno sfiora il podio, che va al penalizzato Jeremy Alcoba. Ayumu Sasaki, Carlos Tatay, Jason Dupasquier, Niccolò Antonelli, Xavier Artigas e Ryusei Yamanaka completano la top ten.

GP Spagna: cosa succede nella gara Moto3?

Al via parte bene il poleman Tastuki Suzuki, ma la sua gioia è effimera. Il “giappo-riccionese” è veloce quando è da solo, ma soffre molto la bagarre. Una caduta a 9 tornate dalla conclusione spegne definitivamente i suoi sogni di gloria. Acosta rimonta alla grande dalla 13esima posizione, così come Masia. Il duo Ajo si ritrovano a battagliare con Oncu, Fenati, Binder, Sasaki e Migno, i quali costituiscono un gruppetto di sette moto che prova a scappare via. La lotta è con il coltello tra i denti, come vuole la tradizione Moto3. Oncu sembra avere il ritmo migliore, ma è spesso impreciso nelle manovre, e troppo aggressivo nelle staccate. Acosta è più freddo, ma la sua Kappa non è a posto. Grande prova di Fenati, che con manovre forzose è in piena lotta.


GP Jerez, Moto3: Suzuki sbaglia ma è in pole


L’ultimo giro è quello che decide la gara. Acosta si mette in testa e si difende alla grande dagli attacchi di Masia, Oncu e Fenati. Il giovane turco tenta un colpo matto e disperatissimo (cit. Leopardi) alla curva 13, intitolata a Jorge Lorenzo. Ma sbaglia le misure e centra in pieno Masia, coinvolgendo anche Binder. Migno rischia di essere travolto anche lui, ma alla fine si salva. Ne approfittano Acosta e Fenati, nonché Alcoba. Il pilota Gresini aveva iniziato la corsa in salita, avendo dovuto scontare due Long Lap Penalty per una scorrettezza in Q1. Lo spagnolo vendica la delusione di Gabriel Rodrigo, caduto a inizio gara mentre era in testa.

La rabbia di Masia, che ha concluso il GP in 21esima posizione.

La gara degli italiani

Antonelli è il terzo migliore italiano, dopo Fenati e Migno. Il pilota di Cattolica è piuttosto in ombra questa domenica, ciononostante lascia Jerez con il secondo posto nel mondiale piloti. Stefano Nepa strappa un punticino con il 15esimo posto, al termine di una gara difficile. L’ultimo dei nostrani è Riccardo Rossi, con la 17esima posizione. Non termina la gara Dennis Foggia, che sconta un Long Lap Penalty per una manovra sbagliata in Q1. Il romano non è mai della partita, e finisce mestamente la sua giornata con una caduta nelle fasi conclusive del GP.

Immagine in evidenza di Red Bull Content Pool, per gentile concessione

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20