motogp calendario 2021 gp austria stiria dichiarazioni prove
Dal canale Youtube ufficiale MotoGP

Terminata la prima giornata del GP di Stiria, è tempo di ascoltare le dichiarazioni dei piloti al termine delle due giornate di prove libere.

Per rileggere ciò che è accaduto nelle due sessioni, vi lasciamo i link qui sotto. Buona lettura.


GP Stiria FP1 MotoGP: doppietta Ducati, Miller in testa

Gp Stiria, le dichiarazioni al termine delle prove libere

Pol Espargaro: “Abbiamo iniziato in maniera ancora migliore rispetto allo scorso fine settimana, Ho girato su tempi molto veloci e vorrei già disputare il warm up ed andare direttamente in gara”.

(sulla crescita della KTM): “Non abbiamo realizzato una moto nuova, ma è una evoluzione. Non ho la sensazione che siano state modificate molte cose per arrivare a questo livello. Tuttavia non vorrei passare per una persona negativa, ma al momento manca in pista il miglior pilota in griglia. Vorrei confrontare questa moto con Marc in gara. Al momento bisogna cercare di tenere i piedi per terra e mantenere la calma“. (intervista Motorsport.com)

Andrea Dovizioso: “Andiamo bene ed è collegato alla velocità che abbiamo. Siamo riusciti a lavorare sulle rifiniture perché già questa mattina abbiamo mostrato di essere molto veloci ed essere nel primi 10. Così questo pomeriggio abbiamo lavorato tranquillamente, molto sereni con le gomme. Però è una cosa che si può fare solo quando sei veloce e nella Top 10 sicuramente“.


GP Stiria FP2 MotoGP: Espargaro comanda

(sulle gomme): “Al momento la media posteriore sembra la gomma migliore, ma non è detto. Anche la settimana scorsa, durante le prove, abbiamo visto una situazione simile. Stessa cosa anche l’anno scorso con Marquez. Ma alla fine dal 2016 nessuno è riuscito a vincere non montando le Soft. Alla fine sta tutto nelle temperature che troveremo domenica. Abbiamo fatto comparative tra medie e soft per avere i giusti feedback per la gara e capire come funzionano le gomme“. (intervista Motorsport.com)

Fabio Quartararo: “Oggi un po’ tutto non andava per il verso giusto. Non è che la scorsa settimana tutto fosse perfetto, ma almeno avevamo un buon livello di grip“.

Il caldo ha fatto la differenza in negativo. Le gomme sono andate in crisi davvero troppo in fretta. Questa mattina ho visto Andrea [Dovizioso] stampare un 1:24.1 dopo 15 giri con la stessa gomma. Noi invece fatichiamo a scendere sotto l’1:25 e onestamente non riusciamo a capire il perché. Certo non puoi avere sempre delle belle giornate, ma stiamo lottando da tre gare…  Dobbiamo trovare una soluzione, non stiamo andando nella giusta direzione“. (intervista Corsedimoto)

Valentino Rossi: “Abbiamo provato qualcosa per migliorare rispetto alla settimana scorsa a livello di frenata e di uscita di curva, ma sfortunatamente non abbiamo trovato niente di interessante. Domani continueremo a lavorare sulla moto, perché vogliamo ridurre il gap dai migliori. Il mio passo non è male, ma penso che ci sono almeno 4 o 5 piloti che sono più veloci e tanti che hanno un ritmo molto simile” .

(sulle gomme) “Oggi avevamo deciso di salvare una gomma soft per averne di più domani, ma abbiamo sbagliato ad usarla nel pomeriggio invece che alla mattina. La scorsa settimana non c’era stata tanta differenza di temperatura tra il pomeriggio e la mattina, invece oggi l’asfalto è andato a più di 50 gradi ed abbiamo sofferto. Magari la strategia di fare solo un time attack era buona, ma avremo dovuto farlo solo stamattina e quindi è stato un errore. La FP3 domani mattina sarà cruciale come sempre perché entrare direttamente nella Q2 sarà molto importante“. (intervista Motorsport.com)

Ruben Xaus, team manager Avintia Racing (sulla penalità a Johann Zarco): “Una questione delicata per i marshall, qui i piloti girano a 300 km/h e non è facile giudicare. Non faremo appello, questa è una discussione che deve finire qua per arrivare a Misano con tranquillità“. (intervista SKY)

Johann Zarco (sull’infortunio): “Con il polso va meglio, ho un po’ di dolore, ma vale la pena provare a tornare in pista, anche per riprendere fiducia dopo la caduta di domenica scorsa“.

(sulla penalità): “Potevo fare appello per la sanzione, provare a lottare, ma meglio tenere la testa bassa. Vediamo come sarà la gara, non so se riuscirò a correre il GP per intero, quindi meglio scontare la sanzione questa domenica ed essere al 100% per il prossimo GP a Misano”.

(sui commissari di gara): “Bisognerebbe avere uomini veri per decidere, ma purtroppo non ci sono. Hanno paura e non sanno cosa fare, quindi una volta decidono di sì e un’altra volta decidono di no. Anche Pol Espargaró ha avuto un incidente molto simile a quello di Brno, ma adesso sorride e fa sapere che è stato un incidente di gara. Quelli che decidono e quelli che rimangono coinvolti nell’incidente non giudicano allo stesso modo. Mi sento trattato male? È la vita, non c’è niente da fare“. (intervista SKY)

Zarco è stato dichiarato idoneo a prendere il GP.


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20