gp francia teruel gara qualifiche moto2 aragon fp1 fp3

Continua l’avanzata inarrestabile di Sam Lowes. L’inglese di MarcVDS fa sua anche la FP3 del GP di Teruel classe Moto2, e ritocca anche il record della pista. Il numero 22 risulta indiscutibilmente il più veloce della combinata, in una sessione che riserva mille sorprese.

Infatti, al secondo posto troviamo Edgar Pons, il quale scala la classifica con un bel giro a 8 minuti dal termine. Un altro spagnolo, Marcos Ramirez, artiglia il terzo crono alla bandiera a scacchi.

Remy Gardner si conferma al top con il quarto tempo, precedendo la terza sorpresa di questa sessione, lo spagnolo Hector Garzo. Buona prova anche per Augusto Fernandez, sesto davanti a Jorge Martin ed a Marco Bezzecchi, primo dei piloti italiani. Jake Dixon ed Enea Bastianini completano la top ten.

Per il riminese, nuovo leader del mondiale dopo il GP d’Aragon, la Fp3 si rivela cruciale. Ha iniziato il turno che era fuori dalla zona Q2, ma grazie ad ottimi run e zero errori, il “Bestia” riesce a raggiungere l’obiettivo essenziale. La stessa cosa non riesce a Luca Marini, il quale non va oltre il quindicesimo tempo.

Non sono mancate le cadute nell’ultimo turno di libere del weekend. Tra i piloti finiti a terra segnaliamo Testuta Nagashima, il quale si è toccato la spalla dopo essersi rialzato. Non ci sono conseguenze fisiche per il giapponese di casa KTM Ajo.

Cadono anche Hafizh Siyahrin e Joe Roberts, con quest’ultimo che ottiene comunque l’accesso in Q2, anche se per il rotto della cuffia.

GP Teruel Moto2, perché Luca Marini è in Q1 dopo le FP3?

Premettendo che il numero dieci era in affanno già ieri, questa mattina sembra che le cose si mettano davvero male per Luca Marini. Il VR46 ha stravolto l’assetto della Kalex, sperando di dare al numero 10 una moto che dia maggiore confidenza. Ma non è servito perché il pilota non si è mai avvicinato alla top 14. Ora la corsa al titolo comincia a farsi in salita, se si considera che l’infortunio di Le Mans non è stato ancora smaltito del tutto.

Parlando più a fondo dei piloti italiani, la classifica combinata vede Bezzecchi, Bastianini accedere direttamente al Q2, così come Lorenzo Baldassarri e Fabio Di Giannantonio. Diciottesimo Nicolò Bulega, il quale precede un Simone Corsi che non conferma i buoni riscontri del venerdì mattina. 21esima piazza per Lorenzo Dalla Porta, 23esimo Stefano Manzi con la seconda MV Agusta.

Classifica combinata

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20