gp catalogna valencia teruel qualifiche motogp fp3

Franco Morbidelli strappa la corona delle FP3 del GP di Teruel della MotoGP all’ultimo istante. Il pilota romano del team Petronas segna il miglior tempo del weekend quasi alla bandiera a scacchi, prendendosi la testa anche nella classifica combinata. Non sono guadagna l’accesso in Q2, ma si presenta come un pretendente alla pole di oggi pomeriggio. Ma sarà battaglia: la top ten è racchiusa in tre decimi!

Il “Morbido” precede di 9 centesimi Takaaki Nakagami, il quale conferma di essere in gran forma sul Motorland Aragon. Fabio Quartararo è terzo, ma non è tutto rose e fiori. Durante la sessione, “El Diablo” lamenta una moto troppo nervosa e reattiva, lasciando intendere di non essere ancora a posto per la gara. Da rivedere nella FP4. Buona prestazione per Maverick Vinales, il quale apre la seconda fila virtuale.

Una FP3 da brivido per la Suzuki, con i due piloti che entrano in Q2 per il rotto della cuffia. Joan Mir è decimo di giornata, ma arriva ad un passo dal taglio: si salva per un paio di centesimi! Un po’ più tranquilla la storia per Alex Rins, autore del settimo tempo dietro ad Alex Marquez ed ad un sorprendente Iker Lecuona.

La prestazione del valenciano, unita all’ottavo tempo di Miguel Oliveira, si traducono in una grande festa per il team Tech 3 e per la KTM, che continua a fare progressi tra una gara e l’altra. Va aggiunto però che le RC16 factory sono fuori dai dieci, con Brad Binder 13esimo e Pol Espargaro addirittura 16esimo. Il catalano commetta un errore nel giro buono.

Con il nono tempo, Cal Crutchlow entra in Q2 per la seconda gara consecutiva. Aleix Espargaro manca invece l’obiettivo all’ultimo giro veloce, causa un errore nel T4. Per la gioia di Mir, arrivato ad un passo dall’eliminazione.

Da segnalare l’incredibile equilibrio della classe regina, con l’intero schieramento raccolto in 1.1 secondi!

GP Teruel, Dovizioso accede alla Q2 dopo le FP3 della MotoGP?

Per la seconda gara di fila, Andrea Dovizioso dovrà passare per la Q1. Il forlivese di casa Ducati non riesce neanche questa volta a centrare l’agognato obiettivo, pur essendo più vicino di quanto non lo fosse settimana scorsa. Alla fine si deve accontentare del 14esimo tempo, e dovrà rischiare più del dovuto. Una situazione non ideale.

In verità, va detto che le Ducati in generale faticano nella seconda gara di Aragon come nella prima. Danilo Petrucci è 17esimo, Pecco Bagnaia 18esimo, Johann Zarco addirittura ultimo, complice anche l’ennesima scivolata. A salvare l’onore (si fa per dire) di Borgo Panigale è Jack Miller, che manca l’accesso diretto alla seconda qualifica per appena 24 millesimi.

La classifica combinata


GP Teruel FP2 MotoGP: Nakagami domina

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20