Gran premio del Portogallo

Il gran premio del Portogallo si è concluso con il trionfo di Lewis Hamilton. Vittoria numero 92 in carriera per l’inglese.

Annientato il suo compagno di scuderia Bottas, mai realmente pericoloso per Hamilton che ha condotto la gara in totale tranquillità facendo registrare giri veloce continuamente.

Gran premio del Portogallo: Hamilton il migliore di sempre?

Con la vittoria di oggi, Hamilton ha stabilito il record di vittorie nella storia della Formula Uno. Sono 92 le vittorie dell’inglese che supera Michael Schumacher, prendendosi il primo posto di questa speciale classifica.

Un weekend meraviglioso da parte di Hamilton che ha messo a segno la pole position e ha trovato la vittoria prendendosi anche il punto per il giro veloce. Nessuno come lui, nessuno come Lewis.

Bottas e Verstappen: ennesimo podio

Per la settima volta in stagione, i primi tre posti vedono i due piloti della Mercedes con l’olandese della Red Bull.

Bottas e Verstappen non hanno saputo contrastare lo strapotere di Hamilton che ha ricostruito una gara dopo una brutta partenza a causa delle gomme gialle.

Bottas perde l’ennesimo duello con il suo compagno di scuderia; per il finlandese problemi anche nella gestione delle gomme e di mappatura. Problemi che hanno agevolato Hamilton che ha scritto una nuova pagina nella storia di questo sport.

La Ferrari c’è

Un’ottima gara di Charles Leclerc che consolida il quarto posto ottenuto nelle qualifiche di ieri. Il monegasco conferma tutto il suo talento nel portare in alto una vettura che solo nelle ultime due gare sta trovando il giusto assetto.

Conclude in zona punti anche Sebastian Vettel (10°) che nonostante le palesi difficoltà, riesce a concludere al meglio una gara che si preannunciava complicata per il quattro volte campione del mondo.

Una Ferrari che con i nuovi aggiornamenti sta sviluppando la vettura in vista della prossima stagione e del 2022, indicato come anno della rinascita.

Sainz bene; Perez si prende una rivincita

Sainz ottiene un sesto posto che per la McLaren rappresenta una vittoria. Lo spagnolo è stato protagonista di un super avvio di gara che l’ha visto guidare il gruppo dalla prima posizione. Si è poi dovuto arrendere al ritorno delle due Mercedes.

Si prende una piccola rivincita Sergio Perez, a caccia di un sedile e di una riscossa personale. Settimo posto per il messicano che aveva rischiato di terminare la sua gara a causa di un contatto con Verstappen al primo giro.

Punti importanti per la Racing Point che perde Stroll a causa del ritiro del pilota canadese autore di un weekend da dimenticare.

La rinascita di Gasly

La stagione 2020 sarà anche ricordata per la rinascita di Gasly. Il francese, dopo una storica vittoria in quel di Monza, porta a casa un ottimo quinto posto.

Il francese a bordo della sua Alpha Tauri conduce una gara priva di errori, mettendo in difficoltà tutti i piloti che hanno provato a spodestarlo. Il francese sembra rinato e il suo futuro potrebbe vederlo approdare in un’altra scuderia.

Un ritorno alla Red Bull non è da escludere.

Appuntamento alla prossima settimana quando la Formula Uno tornerà ad Imola per una gara che si preannuncia emozionante.

Leggi anche: Dichiarazioni post qualifiche Gp Portogallo: le parole dei protagonisti

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20