La terza tappa del Mondiale di Formula 1, è il Gran Premio di Ungheria. Il circuito dell’Hungaroring potrebbe rappresentare il punto di svolta per la stagione della Ferrari. I tanto attesi aggiornamenti promessi dal team principal Binotto, dovrebbero essere applicati in questa tappa del Mondiale. La rossa ha bisogno di voltare pagina dopo il pomeriggio drammatico del Gran Premio di Stiria con entrambe le vetture fuori dopo soli cinque giri.

Se la Ferrari ha l’obbligo di ripartire, la Mercedes non vuole perdere il suo ottimo rullino di marcia. La scuderia anglo-tedesca occupa il primo posto nella classifica costruttori e Bottas il primo in quella piloti. Ad insidiare le frecce nere ci saranno le due Red Bull di Albon e di Max Verstappen che nei due Gran Premi austriaci ha ottenuto meno di quanto molti si aspettavano. Attenzione alle due McLaren che sembrano essere le vetture più imprevedibili della stagione con buone possibilità di lottare per il podio anche in Ungheria.

Settimana delicata per la Racing Point sotto indagine della FIA dopo il reclamo di Renault a seguito della somiglianza con la Mercedes W10. La vettura infatti verrà paragonata alla Mercedes dello scorso anno specie per quanto riguarda l’impianto e la conformazione del sistema di frenata.

Il circuito

Il circuito vede una pista molto stretta in cui è difficile sorpassare. E’ necessario avere un buon equilibrio tra velocità di punta ed in curva. Ci sono due zone DRS che con le 16 curve completano il tracciato. Lo scorso anno è stato Lewis Hamilton a vincere il Gran Premio; fu la settima vittoria sul tracciato ungherese per il pilota Mercedes che detiene il record di vittorie del circuito mentre occupa il secondo posto per pole position realizzate (6). Il circuito di circa 4.3 km verrà percorso per un totale di settanta volte. La prima edizione risale al 1936 per poi essere riammesso nel calendario della Formula Uno solo nel 1986.

Potrete seguire il Gran Premio d’ Ungheria sul canale 207 del decoder Sky (Sky Sport F1 HD) dalle ore 14.15 di domenica 19 luglio.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20