fbpx
Settembre19 , 2021

H Verona-Milan 0-2: rossoneri corsari

Related

Il primo Campionato Italiano di Pump Track ha i suoi vincitori

Il primo Campionato Italiano di Pump Track ha i...

Raiola avvisa la Juve: “De Light può andare via”

Parla poco, ma quando lo fa non è mai...

Roma partenza da grande ma occhio all’Hellas

Una Roma compatta che concede poco, verso la trasferta...

Barcellona vs Granada: pronostico e probabili formazioni

Il Barcellona cercherà di riprendersi dalla sconfitta di tre...

Lacazette: Juve e Milan si contendono il francese?

Si scalda il mercato intorno ad Alexandre Lacazette. L'...

Share

Gara matura quella giocata dai rossoneri. Dopo una prima parte di equlibrio, Krunic sblocca H Verona-Milan con una prodezza. Nella ripresa si iscrive alla lista dei marcatori Dalot, chiudendo la gara. Il Milan resta aggrappato al terno scudetto, l’Hellas rallenta la sua corsa.

Quali scelte hanno fatto i tecnici?

Solito 3-4-2-1 per Juric. In porta c’è ovviamente Silvestri, ma in difesa c’è una variazione rispetto alla vigilia. Non c’è Dawidowicz, ma Ceccherini. Completano il reparto Gunter e Magnani. Gli interni di centrocampo sono Veloso e Tamèze. Sulle fasce spazio a Faraoni e Lazovic. Trequarti affidata a Zaccagni e Barak, a supporto di Kevin Lasagna.
Emergenza assoluta per Pioli, che però conferma il 4-2-3-1 con Donnarumma in porta. C’è la coppia Tomori-Romagnoli in mezzo alla difesa, con Calabria a destra e Dalot a sinistra. Solo panchina per Theo Hernandez, alle prese con un fastidio. In mediana giocano Meitè e Kessiè. La trequarti è completamente inedita: Saelemaekers, Krunic e Castillejo. Infine in avanti c’è Leao.
Arbitra il direttore di gara Daniele Orsato.

H Verona-Milan: sintesi

primo tempo davvero molto equilibrato tra scaligeri e rossoneri. Il Milan è ben sistemato in campo e non concede spazi. L’Hellas tiene palla, ma è un possesso sterile. Gli unici sussulti li regalano un retropassaggio horror di Tomori non sfruttato da Lasagna e un colpo di testa alto di Leao. Poi ci pensa un capolavoro di Krunic su punizione a sbloccare la gara al 27′. Gli scaligeri non sfondano, il Milan gestisce e all’intervallo si va sullo 0-1.
Nella ripresa i rossoneri trovano il raddoppio con un bel gol di Dalot, che concretizza al meglio l’ottimo lavoro di Leao. Il Milan gestisce la palla con tranquillità, l’Hellas reagisce solo nei minuti finali, ma non riesce a sfondare. Il match termina 0-2.

Considerazioni su H Verona-Milan

Il Milan gioca una gara attenta e matura. Nonostante le tante assenze i rossoneri dominano il gioco e non concedono praticamente nulla agli scaligeri. Buona partita da parte di tutto l’undici opsite. Se Pioli cercava delle risposte dalle seconde linee le ha ottenute. I rossoneri restano aggrappati all’Inter, in attesa della gara di lunedì sera tra i cugini e l’Atalanta.
Prestazione sottotono da parte dell’Hellas Verona. La squadra di Juric, per la prima volta dall’inizio del campionato, non ha mai dato l’impressione di poter fare del male. Un passo indietro per gli scaligeri, a cui sono mancate le giocate di Zaccagni e gli inserimenti brucianti di Barak. Tuttavia, grazie anche al passo falso del Sassuolo contro l’Udinese, gli scaligeri mantengono l’ottavo posto.

Inter-Atalanta: probabili formazioni

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20