fbpx
HomeMotoriHubert Auriol ritratto de...

Hubert Auriol ritratto de “L’Africain”

La Dakar, nel corso della settima tappa, si è vestita a lutto invece di festeggiare. Hubert Auriol, la sua leggenda tra le più acclamate, si è spento dopo una lunga degenza in ospedale. Affetto da patologie cardiache, lo scorso novembre aveva contratto il Covid 19, finendo in terapia intensiva. Anche il suo cuore “sentimentale” si è danneggiato, apprendendo la notizia della scomparsa della moglie Caroline, morta il 3 dicembre in un incidente stradale.

In questo articolo tributo, Periodicodaily vi racconterà la leggenda di Auriol, delle sue imprese meccaniche e del suo amore per il continente africano.

Chi era Hubert Auriol?

Classe 1952, Hubert Auriol aveva in comune con l’altra leggenda della Dakar, Thierry Sabine, il “Mal d’Africa”. Per ragioni diverse: Thierry si era smarrito nel deserto nel 1976, una disavventura che ci tramutò nell’idea di organizzare il rally più famoso del mondo. Hubert, in Africa, ci era nato: era venuto al mondo ad Addis Abeba, dove visse prima di rientrare nella sua Francia.

Nel 1973 Auriol iniziò a gareggiare nell’enduro, nel campionato francese. Quando Sabine organizzò la prima edizione della Dakar, nel 1979, Auriol non ci pensò due volte a prendervi parte. Nelle moto dimostrò subito grandi capacità, a tal punto da divenire il pilota di punta della squadra BMW. Con la marca bavarese vinse le edizioni del 1981 e del 1983, battendo il compagno di team Gaston Rahier. Nel 1984 finì secondo, con Rahier vincitore.

Auriol diede lustro anche alla Cagiva. Con la squadra italiana Hubert corse a partire dal 1985. Dopo un anno di rodaggio, Auriol puntò dritto al successo nell’edizione in cui Sabine perse la vita in un incidente aereo. Una serie di problemi tecnico lo obbligarono al ritiro. Nel 1987 era saldamente in testa quando ebbe un incontro ravvicinato con dei cespugli che gli spezzarono le caviglie. Stoicamente, risalì in moto e rientrò al bivacco prima di fermarsi.

Il 1988 segnò il passaggio alle auto. Dopo l’esordio con un buggy monoposto, che combatteva la nostalgia dell’impresa solitaria, si abituò a correre con un navigatore. Nel 1990 guidò una Lada Samara, berlina russa la cui elaborazione per i rally fu affidata alla Oreca. Con essa si districò bene al Rally dei Faraoni, e giunse quinto alla Dakar del 1991. Per l’edizione 1992 passò alla Mistubishi, la quale gli affidò la Pajero Proto T3. In un’edizione particolare, con partenza a Parigi ed arrivo a Città del Capo, la casa nipponica fece tripletta. Auriol batté all’arrivo Erwin Weber e Kenjiro Shinozuka.

Nel 1993 passò alla Citroen, guidando per due anni le ZX Grand Raid. Con il 1994 chiuse la carriera di pilota, per assumere nell’anno successivo il ruolo di direttore sportivo. Lasciò l’incarico nel 2004.

La vita lontano dalla Dakar

Ossessionato dall’Africa, Hubert Auriol non accettò mai la decisione di lasciare il continente per il Sud America, nel 2009. Fu così che fondò un rally alternativo, l’Africa Eco Race. Il percorso di gara riprendeva i tracciato originali della vecchia Dakar, quelli dei tempi del leggendario Sabine. Auriol diresse la gara fino al 2014, prima di cedere il testimone a Jean Louis Schlesser.

Oltre alla Dakar, il roccioso e sempre sorridente Auriol amava volare. Ebbe così l’idea di stabilire il record di velocità per un aereo con propulsione ad elica. Nel 1987 lui, Patrick Fourticq, Arthur Powell ed il tre volte vincitore della 24 ore di Le Mans Henri Pescarolo s’imbarcarono su un Lockheed 18 Lodestart della seconda guerra Mondiale, facendo il giro del mondo in 88 ore e 49 minuti. Il record precedente era di Howard Hughes, che girò il globo in 91 ore e 14 minuti.

Nel corso degli ultimi anni, la salute del suo cuore peggiorò, fino al tragico epilogo di ieri. La redazione manda le più sincere condoglianze ai tre figli dell’illustre scomparso.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

- A word from our sponsors -

spot_img

Most Popular

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More from Author

NFL, Wild Card 2021 – I Rams battono i Cardinals e passano il turno

Il quadro dei Divisional Playoff si completa definitivamente. Nell'ultima gara del...

Tatiana Calderon in IndyCar: accordo con Foyt

Ritornano le "quote rosa" in IndyCar, grazie a Tatiana Calderon. La...

Cosenza Ascoli: probabili formazioni e dove vederla

Cosenza Ascoli è una partita della 20° giornata di Serie B...

-Milan-Spezia: il caos finale scatena le polemiche

Ieri 17 Gennaio nello Stadio Meazza alle ore 18:30 si è...

- A word from our sponsors -

spot_img

Read Now

NFL, Wild Card 2021 – I Rams battono i Cardinals e passano il turno

Il quadro dei Divisional Playoff si completa definitivamente. Nell'ultima gara del Wild Card Round, i Rams battono i Cardinals con il punteggio di 11-34 e avanzano al prossimo turno. Per il quarterback di Los Angeles, Matthew Stafford, si tratta della prima vittoria in post season nelle sue...

Tatiana Calderon in IndyCar: accordo con Foyt

Ritornano le "quote rosa" in IndyCar, grazie a Tatiana Calderon. La lady colombiana è annunciata come terzo pilota del team di AJ Foyt, il quale le metterà a disposizione la Dallara Chevrolet numero 11. La Calderon correrà solamente sui circuiti stradali e cittadini, lasciando gli ovali ad...

Cosenza Ascoli: probabili formazioni e dove vederla

Cosenza Ascoli è una partita della 20° giornata di Serie B che si giocherà sabato 22 gennaio alle ore 14 allo Stadio Marulla di Cosenza. Le due squadre provengono da periodi complicati: i marchigiani non vincono dallo scorso 30 novembre (2-1 contro la Reggina, i calabresi sono...

-Milan-Spezia: il caos finale scatena le polemiche

Ieri 17 Gennaio nello Stadio Meazza alle ore 18:30 si è disputata la gara -Milan-Spezia finita 1 a 2 che ha chiuso la 20 giornata di Serie A. La partita è stata ricca di emozioni miste tra gioia e rabbia soprattutto per i Rossoneri che si vedevano...

Brescia Ternana: probabili formazioni e dove vederla

Sabato 22 gennaio alle ore 14 allo Stadio Rigamonti si giocherà Brescia Ternana, gara della 20° giornata di Serie B. Il match vedrà i padrone di casa impegnati ad inseguire il Pisa capolista: i bresciani infatti sono posizionati al secondo posto, a meno uno dalla squadra toscana....

Napoli-Salernitana: probabili formazioni e in tv

Per la ventitreesima giornata del campionato italiano di Serie A 2021/22 si gioca domenica 23 gennaio alle ore 15, presso lo stadio Maradona, il derby campano Napoli-Salernitana. I partenopei, dopo l'eliminazione in Coppa Italia, hanno rialzato la testa vincendo a Bologna e si sono riavvicinati alla vetta...

Panchina Salernitana: Sabatini vuole De Rossi

Walter Sabatini ha già le idee chiare per la panchina Salernitana. Da poco insediatosi come direttore sportivo del club granata del neo patron Iervolino, l'ex Roma e Inter avrebbe scelto Daniele De Rossi alla guida tecnica della squadra per sostituire Colantuono. Panchina Salernitana: arriva De Rossi? La nuova...

Verona-Bologna: formazioni e dove vederla

Venerdì 21 Gennaio 2022 nello Stadio Bentegodi alle ore 20:45 si disputerà la partita Verona-Bologna. I padroni di casa hanno perso con il Torino, ha pareggiato con la Fiorentina e ha vinto con la Spezia. Infine hanno perso con la Salernitana e vinto col Sassuolo. Gli ospiti...

Monza-Reggina: formazioni e dove vederla

Sabato 22 Gennaio 2022 nello Stadio Brianteo alle ore 14:00 si disputerà la gara Monza-Reggina di Serie B. I padroni di casa hanno vinto con Cosenza, Brescia e Frosinone, hanno perso con il Benevento e hanno pareggiato con il Perugia. Gli ospiti hanno perso con Ascoli, Lecce...

Vicenza-Cittadella: formazioni e dove vederla

Domenica 23 Gennaio 2022 nello Stadio Romeo Menti alle ore 16:15 si disputerà la partita Vicenza-Cittadella di Serie B. I padroni di casa hanno perso col Brescia, e hanno vinto col Crotone. Infine hanno perso con Benevento, Perugia e Como. Gli ospiti hanno pareggiato con Perugia e...

SPAL vs Pisa (probabili formazioni e Tv)

Gara valida per la ventesima giornata della Serie A 21/22. I ferraresi, alla ricerca di punti salvezza e reduci da un buon pareggio contro il Benevento, affrontano un Pisa capolista ferito nell'animo dopo la sconfitta casalinga contro il Frosinone. Gli estensi devono trovare necessariamente un risultato positivo...

Fiorentina forza sei, Genoa K.O e sempre più in crisi

Una Fiorentina forza sei annienta senza pietà un Genoa sempre più in crisi nera. Partita splendida della Viola, sempre più dentro gli schemi e la filosofia di gioco del tecnico Vincenzo Italiano. Firmano la goleada gigliata Odriozola, Bonaventura, Biraghi (doppietta), Vlahovic e infine Torreira. Gli ospiti reggono...