L’ Uefa ha aperto un’inchiesta su Zlatan Ibrahimovic e la società di scommesse di cui l’attaccante rossonero deterebbe una quota in Svezia. Il massimo organismo calcistico europeo sta valutando se ci sono i presupposti per violazioni etiche e disciplinari.

Il comunicato dell’Uefa

In conformità con l’Art.31 comma 4 del Regolamento Disciplinare Uefa, un Ispettore Etico e Disciplinare è stato nominato oggi per condurre un’indagine disciplinare su una potenziale violazione del Regolamento Disciplinare Uefa da parte di Zlatan Ibrahimovic per avere un presunto interesse finanziario verso una società di scommesse”.

Ibrahimovic e la società di scommesse: cosa rischia il giocatore?

La vicenda risale a pochi giorni fa e nasce da una indiscrezione del quotidiano scandinavo Aftonblandet, , secondo il quale il rossonero, attraverso una sua società, sarebbe socio di Bethard.com, agenzia di scommesse con sede a Malta, per la quale ha fatto da testimonial nel 2018. Ciò gli avrebbe impedito di partecipare ai Mondiali in Russia con la Svezia.

Dunque, stando cosi le cose, Ibrahimovic avrebbe violato le regole sia in Nazionale che con il Milan in Europa League. La sanzione prevista in questi casi prevede un’ammenda , ma anche la possibile esclusione da tutte le attività calcistiche per un massimo di tre anni.

La posizione del Milan

La società rossonera, attraverso le parole del direttore sportivo, Frederic Massara, si è detta assolutamente tranquilla: “È una cosa di cui prenderemo atto quando ci verrà notificata , ma non ci preoccupa minimamente”.

Milan-Ibrahimovic: insieme ancora un anno

Ibrahimovic attore: reciterà in Asterix e Obelix

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20