Il posticipo delle 18 della Serie A ha visto sfidarsi Lecce e Torino. La squadra giallo-rossa ha surclassato la compagine granata, vincendo con un netto 4-0.

Formazioni. Lecce: (4-3-1-2) Vigorito;Rispoli,Lucioni,Rossettini,Donati; Majer,Deiola,Barak; Saponara;Falco,Lapadula. Subentrati: Petriccione(Deiola);Paz(Majer);Shakhov(Saponara).

Torino:(3-4-2-1) Sirigu;Djidji,N’Koulou,Bremer; De Silvestri,Rincon,Meite,Aina; Verdi,Berenguer;Belotti. Subentrati: Millico(Verdi);Edera(Djidji);Lyanco(Rincon)

Parte subito forte la squadra pugliese, ma la prima occasione è di marca granata, con la punizione di Verdi, che termina però sul fondo.Al 11′ passa in vantaggio il Lecce, con la bellissima rete di Deiola, che calcia dal limite dell’area, con la sfera che termina all’incrocio dei pali. Continua a spingere il Lecce, con un Torino stordito dal goal preso. Al 20′ trova il raddoppio, cross dalla destra di Rispoli, respinta corta di Djidji, raccoglie la palla Barak, che di prima calcia in rete, e batte l’incolpevole Sirigu. Scivola via il primo tempo, col Torino che si vede annullare un goal per il fuorigioco di De Silvestri.

Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo. Al 64′ la formazione giallo-rossa trova la rete del 3-0, con Falco, che insacca il pallone all’incrocio dei pali. Al 77′ piove sul bagnato in casa granata, Shakhov viene messo giù da Bremer in area di rigore. Rigore trasformato da Lapadula, che spiazza Sirigu.

Il Lecce trova la prima vittoria casalinga stagionale e esce dalla crisi. Importanti prove degli acquisti invernali, tra cui i ritrovati Barak, arrivato dall’Udinese, e Saponara,ex Genoa.

Al contrario, continua quella in casa granata. Urge un cambiamento di marcia, e chissà se Walter Mazzarri potrà dormire sogni tranquilli questa notte…

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20