fbpx
Ottobre27 , 2021

Il primo Campionato Italiano di Pump Track ha i suoi vincitori

Related

Psg: tutto su Salah se parte Mbappe’?

Il Psg pare ormai rassegnato a veder partire Kylian...

Alessandria Frosinone (probabili formazioni e Tv)

Gara valida per la decima giornata della Serie B...

Nico Hulkenberg: prime impressioni sulla McLaren IndyCar

Una giornata lunga 108 giri. Tante sono state le...

Bastianini: l’impresa di Misano non vale una GP22

Altra domenica “Bestiale” per Enea Bastianini capace di rimontare...

Hoffenheim vs Hertha Berlino: pronostico e possibili formazioni

L'azione della Bundesliga del fine settimana inizia venerdì 29...

Share

Il primo Campionato Italiano di Pump Track ha i suoi vincitori. La bici tradisce una sfortunata Carzolio. Toscana vincitrice con Parducci negli esordienti. Curve “accese” nel Pump Track Dome del Ciocco

L’attesa è finita! Al Ciocco, in Toscana, si è da poco concluso il primo Campionato Italiano giovanile di Pump Track nella struttura al coperto più grande d’Italia, il Pump Track Dome, su due tracciati modulari e specchiati che si snodano su 96 metri lineari caratterizzati da 20 dossi, 6 doppi dossi e 5 paraboliche in vetroresina.

Il Ciocco Bike Circle, con il patrocinio del Comune di Barga, si conferma precursore nel mondo delle due ruote. Dopo aver organizzato nel 1991 il primo campionato mondiale in Europa nella disciplina del cross country, entra nuovamente nella storia con il primo Campionato Italiano di Pump Track. Al via due atleti alla volta si sono sfidati sui tempi, cronometrati su 5 giri di pista, e divisi per le seguenti categorie: allievi maschi, esordienti maschi, allievi femmine a gareggiare insieme alle esordienti. Ed è proprio dalle femmine che è partita la competizione, con Clarissa Carzolio sempre davanti nelle qualifiche. Nella finale Clarissa, che era stata impeccabile contro le precedenti avversarie, esce di pista e sfortunatamente le rimane bloccato il freno con un forzato forfait. Nella femminile vince pertanto Giulia Rinaldoni, del team Marche, la migliore a non cedere ai dossi della pump track e che ha saputo resistere dall’inizio alla fine, senza commettere errori. Al terzo posto si piazza Gaia Gasperini, che aveva il secondo miglior tempo in qualifica ed è stata eliminata da Giulia Rinaldoni in semifinale.

Il clima è ‘caldo’ nel Pump Track Dome, e non perché fa capolino il sole ma perché fin dall’inizio si sono create due curve di tifo ai lati delle due piste, tifo che intonava la ola su ogni parabolica. Negli esordienti la Toscana si rifà con un atleta del team Taddei, Samuele Parducci dominatore della categoria fin dal primo minuto. La finale però non è stata per niente scontata, infatti lo sfidante Eddy Azzalin ha dimostrato tutta la sua tempra costringendo Samuele ad un arrivo al fotofinish. Solo il cronometro ha saputo decretare il vincitore. Chiude il podio Nicolò Angelo Beltrami vincendo la finalina per il terzo e quarto posto.

Arezzo Bike Festival, per scoprire le terre aretine in bicicletta

Emilio: alla scoperta dell’Italia con la sua bici

Bici energia solare: 50 ciclisti fanno il Giro D’Europa

Nella categoria allievi maschile i colpi di scena non sono mancati. Nella prima semifinale Manuel Casamenti del team Appenino Bike cede all’ultimo giro, forse pagando la fatica per il miglior tempo fatto registrare in qualifica. In finale passa Niccolò Pieri, un rider dalle caratteristiche diverse che prenderà parte anche alla finale di Coppa Italia, in programma domani mattina. Nell’altra semifinale Matteo Sartoni mostra tutte le sue doti tecniche e passa in finale. Finale che va a vincere su un Pieri scatenato ma che nulla può contro l’abilità di Matteo, del team dell’Emilia Romagna, presente con 5 atleti. Nella finalina per il terzo e quarto posto vince Manuel Casamenti che si riscatta dopo la semifinale persa per qualche errore di troppo.

Si chiude anche questa giornata in vista della finale di Coppa Italia di domani al Ciocco, dove tutto è ancora da decidere, visto che il comitato dell’Alto Adige, pronto a difendere il primato con tutti gli atleti migliori, comanda con p. 1218, segue la Lombardia con p. 1175, terzo il Piemonte con p. 1085, quarto il Veneto a 1012 p. e Toscana quinta con p. 811. Toscana che ha voglia di rivalsa, visto che lo scorso anno aveva dominato la Coppa Italia, inoltre tutti i comitati regionali sono consapevoli del fatto che domani si assegnano punti doppi. Quindi appuntamento per domani dalle 8.30, perché la sfida si annuncia infuocata. Chi sarà il vincitore? Ai bikers l’ardua sentenza.

Esordienti Maschile

1 Parducci Samuele A.S.D. Cicli Taddei; 2 Azzalin Eddy Switch Team; 3 Beltrami Nicolo’ Angelo Pedale Fidentino Race Team; 4 Figuretti Manuel Superbike Bravi Platforms Team

Allievi Maschile

1 Sartoni Matteo Appenninobike A.S.D.; 2 Pieri Niccolo’ Gs Olimpia Valdarnese; 3 Casamenti Manuel Appenninobike A.S.D.; 4 Sartoni Thomas Appenninobike A.S.D.

Allievi/Esordienti Femminile

1 Rinaldoni Giulia Polisportiva Morrovallese; 2 Carzolio Clarissa Pol.Va Quiliano Bike Marchisio; 3 Gasperini Gaia Ucla1991; 4 Massaccesi Claudia Bici Adventure Team A.S.D.   

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20