Poco lucido e nervoso nell’ultima gara con il Genoa. Il nervosismo di Cristiano Ronaldo è evidente, soprattutto nelle ultime settimane. Fermo restando che molto probabilmente la maglia era davvero per il raccattapalle, si tratta comunque di un episodio che apre diverse incognite sul futuro del Ronaldo furioso. La permanenza a Torino del fuoriclasse portoghese non è più certezza e la Juventus dovrà farsi trovare pronta in caso di addio.

Ronaldo furioso, quali sono i motivi?

Forse il motivo del nervosismo del portoghese non richiede chissà quale analisi profonda. Il primo motivo del suo stato nervoso è anche dovuto alla prestazione non proprio felice messa in mostra con il Genoa. Un gol sbagliato a porta vuota, il battibecco con Perin e anche qualche parola nei confronti dei compagni di squadra. Il malessere mostrato nella gara con il Grifone nasconde forse il vero motivo di tale ira.
Ronaldo ritiene la Juventus non all’altezza della sua fama e per rimanere a Torino avrebbe chiesto delle garanzie tecniche. In poche parole vuole assolutamente dei rinforzi di livello e al momento la Juventus non sembra potergli garantire ciò.


La Vecchia Signora non può permettersi mercati faraonici. La situazione economica generale non permette spese folli e lo stipendio dello tesso portoghese pesa come un macigno sulle casse bianconere. E in più il mercato sta mutando, sempre più squadre preferiscono puntare sui giovani e non su profili già formati e affermati. Dunque ecco perché il futuro di Ronaldo resta un’incognita. L’annata 2021/2022 sarà l’ultima prevista nel suo ricco contratto con la società torinese, ma non si escludono colpi di scena. Se il portoghese dovesse trovare un club pronto a dargli quelle garanzie tecniche allora sarà addio. L’addio poi non sarebbe nemmeno un male così grosso per la Juventus, dato che il risparmio sull’ingaggio permetterebbe ai dirigenti di muoversi in maniera più completa sul mercato.

Juventus-Genoa 3-1

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20