Mourinho aiuta gli anziani di Londra

Dopo la nascita della Superlega, un’altra notizia scuote il calcio internazionale: il Tottenham esonera Mourinho. La decisione è arrivato dopo il turno di campionato nel quale gli Spurs hanno pareggiato 2-2 contro l’Everton precipitando al settimo posto.

Perché il Tottenham esonera Mourinho?

Inizialmente si pensava che l’addio dovesse avvenire consensualmente a fine stagione, ma evidentemente gli ultimi risultati assai deludenti degli Spurs hanno fatto precipitare la situazione. I primi scricchiolii si erano già avvertiti in seguito alla clamorosa eliminazione dagli ottavi di Europa League per mano della Dinamo Zagabria. Toccherà a Ray Mason sostituire lo Special One fino al termine della stagione.

Il comunicato del Tottenham

La squadra londinese ha reso noto l’esonero del tecnico portoghese attraverso un comunicato ufficiale apparsi sui propri canali: “Il club oggi ha annunciato che Jose’ Mourinho e il suo staff tecnico Joao Sacramento, Nuno Santos, Carlos Lalin e Giovanni Cerra sono stati sollevati dai loro compiti”.

Il Presidente del Tottenham, Daniel Levy, ha poi rilasciato una dichiarazione a riguardo: “Jose’ e il suo staff sono stati con noi in alcuni momenti difficili del nostro club. Jose’ è un vero professionista che ha mostrato un’enorme capacità di recupero durante la pandemia. A livello personale mi è piaciuto lavorare con lui e mi rammarica che le cose non siano andate come avevamo previsto entrambi. Sarà sempre il benvenuto qui e vorremmo ringraziare lui e il suo staff tecnico per il loro contributo”.

Josè Mourinho: destino già deciso al Tottenham

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20