Un Gp da dimenticare: da subito, con lo scontro tra le Ferrari di Vettel e Leclerc. Entrambi i piloti sono stati costretti a ritirarsi.

Leclerc ha cercato di superare il suo compagno di squadra all’interno, ma non c’era abbastanza spazio per entrambi. Lo scontro tra la sua gomma posteriore e l’ala posteriore di Vettel è stato inevitabile.

Leclerc ha subito preso la corsia dei box per cercare di risolvere la situazione e ha ripreso la gara. Per poco però. Mentre Vettel si è ritirato perchè la sua auto era troppo danneggiata, Leclerc ha inutilmente provato a continuare aggorgendosi di non poter gareggiare con un’auto cosi danneggiata. Risultato dello scontro tra le Ferrari: entrambe le Ferrari ferme dopo 3 giri. Un disastro.

Qualifiche GP Stiria: Hamilton in pole! Disastro Ferrari

Le dichiarazioni di Vettel dopo lo scontro tra le Ferrari

Sebastian Vettel, ai microfoni di Sky, ha spiegato quanto successo fornendo la sua versione dei fatti.

Ero in lotta con altre due auto, ero alla curva 3, ho cercato di chiudere normalmente, non mi aspettavo trovasse qualcosa lì. E’ un grosso peccato che è successo qualcosa di simile, avremmo potuto evitarlo ma non potevo fare nulla. Cercavo di guidare in modo conservativo ma mi ero accorto che c’era un danno alla vettura. Manovra ottimistica di Charles? Non penso ci fosse spazio. Peccato non aver provato il passo gara, era un bonus provare sulla stessa pista in condizioni simile. La macchina stava molto meglio venerdì, almeno secondo le mie sensazioni; con gli aggiornamenti mi sarebbe piaciuto fare la gara per capire che piega avesse preso lo sviluppo”.

Le dichiarazioni di Leclerc

“Mi scuso, quando uno sbaglia deve essere onesto. Oggi non sono stato bravo, non trovo altre parole. Sono deluso di me stesso. Ho detto a inizio anno che non volevo perdere un’opportunità e oggi potevo far meglio”.

“Oggi sarebbe stato difficile fare grandi punti con la performance che avevamo ma è totalmente colpa mia – ha aggiunto il monegasco ai microfoni di Sky Sport F1 -. Mi dispiace tantissimo per il team che ha lavorato tanto per portare upgrade, che non ci hanno portato dove volevamo, ma son stato io a buttar via tutto”.

“Non ci sono scuse: avevo tanta voglia di far bene, forse troppa. Sono stato troppo ottimista, ho visto un buco e ci ho provato ma dovevo pensare di più. Dovevo pensare che era Vettel, che era il mio compagno di squadra, questo non si può fare”, ha concluso Leclerc.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20