Immobile e Correa ci sono, eccome. Sì, perchè finalmente i due attaccanti biancocelesti sono riusciti ad essere nuovamente incisivi. Lazio – Benevento valevole per la 31esima giornata di Serie A, è terminata 5-3. Allo stadio Olimpico, i giallorossi di Inzaghi hanno dato molto filo da torcere ai biancocelesti che alla fine però hanno incassato la vittoria.


Le parole dei tecnici alla vigilia di Lazio – Benevento


Immobile e Correa ci sono, com’è andata con il Benevento?

Sicuramente la partita contro il Benevento non è stata una passeggiata di salute per la Lazio che ha faticato molto. Nonostante ciò ha ritrovato i suoi due attaccanti: Immobile e Correa, per la gioia di mister Inzaghi, ancora assente, si sono sbloccati. I due marcatori non segnavano da parecchio tempo tanto che i tifosi stavano cominciando a preoccuparsi. Nel match di oggi sembra essere tornato il sereno. I ritmi della gara sono sempre stati alti e mai noiosi: le due squadre si sono tenute testa fino alla fine. Il risultato si è sbloccato al decimo minuto quando Immobile ha superato Montipó, dopo un dubbio iniziale dell’arbitro che ha chiamato la VAR, il gol è stato convalidato. Dopo poco tempo ecco che arriva la seconda rete. L’attaccante partenopeo timbra la doppietta su assist di Milinkovic che gli sistema in area una palla perfetta.

La Lazio domina in questi minuti e diventa padrona del match quando al 35esimo il direttore di gara assegna il rigore per un’uscita scorretta di Montipó su Correa. Sul dischetto si prepara l’argentino che non sbaglia e segna il gol del 3-0. Proprio alla fine del primo tempo, il Benevento riesce ad accorciare le distanze grazie al tiro di Sau che supera Reina. Durante la seconda metà di gioco succede di tutto. Al 48esimo ecco che il risultato muta di nuovo: scambio tra Correa e Immobile, l’argentino riesce ad andare a segno. Pochi minuti più tardi viene assegnato un calcio di rigore alla Lazio per l’entrata scorretta di Gaich su Milinkovic. Sul dischetto Immobile che però sbaglia. Il Benevento guadagna un penalty pochi minuti dopo e Viola riesce a battere Reina. All’84esimo ancora i giallorossi con Glik che timbra la rete del 4-3 di testa. Immobile però riesce a chiudere la partita realizzando il gol del 5-3. Partita sofferta ma che porta punti importanti nelle casse biancocelesti.

Il tabellino

  • LAZIO (3-5-2) – Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic, Leiva (56′ Parolo), Luis Alberto (69′ Akpa Akpro (85′ Hoedt)), Fares (56′ Lulic); Correa (69′ Muriqi), Immobile. A disp.: Strakosha, Alia, Hoedt, Patric, Musacchio, Cataldi, Akpa Akpro, Parolo, Lulic, A. Pereira, Muriqi. All.: M. Farris.
  • BENEVENTO (4-4-2) – Montipò; Depaoli, Glik, Barba, Letizia (56′ Caldirola); Insigne, Schiattarella (56′ VIola), Ionita (77′ Iago Falque), Improta; Sau (46′ Dabo), Gaich (56′ Lapadula). A disp.: Manfredini, Lucatelli, Caldirola, Pastina, Tello, Dabo, Viola, Hetemaj, Iago Falque, Lapadula, Di Serio. All.: F. Inzaghi.
  • MARCATORI: Immobile (10′, 20′, 90’+6′), Correa (37′-R, 48′), Sau (45′), Viola (63′-R), Glik (85′).
  • AMMONITI: Schiattarella, Glik, Montipó.
  • ARBITRO: D. Ghersini.
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20