Impresa del Bologna! Al San Paolo finisce 1-2

Crisi senza fine per il Napoli che perde in casa per 1-2 contro il Bologna di Mihajlovic (sostituito da Tanjga). La classifica ora diventa impietosa per gli azzurri: settimo posto con 20 punti a -10 dalla Lazio terza e -8 dalla Roma quarta. Distanza siderale dall’Inter capolista lontana 16 punti. Stagione decisamente fallimentare per una squadra che partiva per molti alla pari della Juventus col vantaggio di essere stata l’unica big a non aver cambiato allenatore. La situazione è ormai ad un punto di non ritorno e la posizione di Ancelotti è in bilico; la qualificazione agli ottavi di Champions è ancora alla portata, ma i primi 4 posti sono fondamentali come l’ossigeno per le entrate economiche della società. Senza i proventi della Champions ci potrebbero essere cessioni eccellenti ed un ridimensionamento degli obbiettivi. Il Bologna dedica la vittoria a Mihajlovic e sale a 16 punti con sei lunghezze di vantaggio sul terzultimo posto, smuovendo finalmente la classifica.

La partita – Il Napoli parte bene con subito due occasioni da gol: la prima creata da Insigne che serve al centro un pallone filtrante dove Llorente e Lozano sfiorano l’appuntamento col pallone di un nulla. Poco dopo al 15’ bell’azione personale di Fabian che aggira su se stesso Dzemaili ma il suo tiro da buona posizione si perde sul fondo. Il Napoli avrebbe una ghiotta occasione con Insigne che, servito da Lozano, si presenta defilato in area di rigore ma il suo sinistro finisce alto. E’ il momento di massima spinta partenopea che trova il gol con Lozano ma il VAR interviene per la posizione irregolare del messicano.

Alla mezz’ora il Bologna sfiora il gol: cross dalla sinistra, Fabian liscia il pallone, che va sui piedi di Dzemaili che gira di prima intenzione col destro ma il pallone esce di pochi centimetri. Ma è il Napoli a passare in vantaggio al 41’ minuto: sortita di Insigne che tira di destro con Skorupski che devia però sui piedi di Llorente che non sbaglia il sul tap vincente. Il primo tempo si conclude quinti col vantaggio partenopeo nel finale di tempo.

Il Bologna però in avvio di secondo tempo è subito aggressivo e riesce anche a trovare il pareggio al 58’ con Skov Olsen che segna a porta vuota, dopo che Koulibaly di testa aveva anticipato non solo Palacio ma anche Ospina. Errore di comunicazione tra il difensore ed il portiere. Il Napoli accusa il colpo e rischia lo svantaggio con Sansone che viene servito in area di rigore ma il suo tiro è deviato da Manolas e Ospina blocca il pallone.

Nel Napoli entra Mertens che al 70’ che sfiora il gol con un diagonale a fil di palo. Illusione ottica del gol per buona parte del San Paolo. Il Napoli si allunga e crea ripartenze importanti per i rossoblù che con Sansone non riescono ad approfittarne. Al 80’ la migliore occasione del secondo tempo per gli azzurri: Lozano trova Mertens in area di rigore con un passaggio illuminante, ma il belga tira alto in area di rigore nonostante fosse clamorosamente da solo. Un rigore in movimento per il 14 azzurro che spreca un occasione colossale. Napoli che spinge e Llorente su un tiro cross di Maximovic non trova la girata vincente a pochi passi dalla porta. Nel momento di massima spinta della squadra di Ancelotti il Bologna trova all’81’ il vantaggio: errore di Maximovic sulla trequarti napoletana, Dzemaili scambia al limite dell’area con Sansone che a tu per tu con Ospina non sbaglia siglando il clamoroso 1-2.

Al 94’ i partenopei trovano anche il pareggio con Llorente ma il Var interviene annullando il gol per la posizione irregolare dello spagnolo.

Al fischio finale il San Paolo contesta duramente la squadra chiedendo anche l’esonero o le dimissioni di Ancelotti. La situazione partenopea è ad un punto di non ritorno.

NAPOLI-BOLOGNA 1-2  

41′ Llorente (N), 58′ Skov Olsen (B), 80′ Sansone (B)

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Maksimovic, Manolas, Koulibaly, Di Lorenzo; Fabian, Zielinski, Elmas (65′ Mertens); Lozano (82′ Younes), Llorente, Insigne. All. Ancelotti

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Bani, Danilo, Denswil; Poli, Medel (62′ Svanberg); Orsolini (46′ Skov Olsen), Dzemaili, Sansone; Palacio (84′ Destro). All.Tanjga

Ammoniti: Medel (B), Koulibaly (N), Poli (B), Denswil (B), Dzemaili (B), Destro (B)

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.