indycar 2020
By Zach Catanzareti Photo - takuma sato, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=79691172

Ancora aggiustamenti per il calendario IndyCar 2020. In data di ieri la serie americana ha annunciato importanti cambiamenti. Il GP di Detroit, che doveva essere il round d’apertura il 30 ed il 31 maggio, è stato cancellato. La prima dell’anno slitta dunque al 6 giugno, data della corsa al Texas Motor Speedway. Le piste di Iowa e Laguna Seca diventano doppi appuntamenti, e compare una terza gara ad Indianapolis, che si disputerà ad ottobre.

La scelta di cambiare il calendario IndyCar del 2020 viene dalla contingenza, ormai nota, della pandemia del Coronavirus. Come ha spiegato Roger Penske, nuovo padrone della serie, al sito di Racer, la città del Michigan ha imposto in questi giorni misure di lockdown, che di fatto impediscono i lavori per allestire il circuito. Il Detroit GP si svolge su un tracciato ricavato dalle strade principali che girano attorno all’isola di Belle Isle, immersa nel fiume che ha lo stesso nome della Motown.

Per quanto riguarda le gare aggiuntive, la scelta nasce dal mantenere lo stesso numero di gare, 15, del calendario originale. L’Iowa Speedway ospiterà una prima gara il venerdì ed una il sabato. Stesso discorso per Laguna, che farà una doppia corsa di cui una il sabato ed una la domenica.

Non è la prima volta che la Indycar adotta un formato simile. Nel 1979, ad esempio, si svolgevano gare doppie si tre ovali diversi, Trenton, Atlanta, e Michigan, che si svolgevano nello stesso giorno. La serie ha ripetuto l’esperimento altre due volte nel corso della storia. Il primo fu sempre ad Atlanta, nel 1981, mentre il secondo risale al 2011 e fu al Texas Motor Speedway. In quella occasione, venne riproposto il formato della doppia gara nello stesso giorno. Di recente, Toronto e la cancellata Detroit proponevano la doppia corsa, spalmata su due giorni.

Per quanto riguarda la terza gara ad Indianapolis, ad ottobre è prevista la 8 ore della GT World Challenge, quindi si apre la possibilità per una concomitanza. Ricordiamo anche che la IndyCar e l’impianto alle porte della città dell’Indiana sono di proprietà dello stesso ente, la Penske Entertainment.

Con le nuove disposizioni, il calendario 2020 della IndyCar Series scatta dall’ovale di Fort Worth il 6 giugno. Come vi avevamo già detto, la 500 miglia di Indianapolis passa da maggio ad agosto, con il GP sulla versione stradale fissato per il 4 luglio in concomitanza con la NASCAR. Detroit, così come Long Beach ed Austin sono fuori, mentre sembra ci sia la possibilità di recuperare St Petersburg per fine ottobre.

Il calendario provvisorio della IndyCar 2020 è qui: https://www.indycar.com/News/2020/04/04-06-Schedule-Update

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20