indycar piloti 2021 tv

Saranno almeno 21 i piloti che correranno stabilmente in IndyCar nel 2021, con la possibilità di allargare la griglia a 23 partenti. Un numero niente male, se si considera che la serie viene da un 2020 assai difficile. Tuttavia, lo schieramento di partenza è ancora in fase di definizione, con alcuni volanti che sono ancora liberi. In questo articolo faremo una panoramica della situazione del mercato, ancora in divenire.

IndyCar 2021, chi sono i piloti confermati?

Cominciamo dal dato certo, ossia chi ha già in mano un contratto firmato. Partendo da Chip Ganassi Racing, Scott Dixon è super confermato. Il campione 2020 sarà il leader di una formazione a quattro punte, che vedrà il confermato Marcus Ericsson ed il neo acquisto Alex Palou. Jimmie Johnson guiderà una quarta vettura sui circuiti stradali e cittadini. Il sette volte campione NASCAR lascerà il volante a Tony Kanaan per gli ovali.

Anche il Team Penske sarà una formazione a quattro punte. Will Power, Josef Newgarden e Simon Pagenaud sono confermati, con l’aggiunta del tre volte campione Supercars Scott McLaughlin.

Andretti Autosport vuole schierare cinque vetture, ma al momento ha confermato solo due piloti. Alexander Rossi e Colton Herta sono i due nomi che già sono sicuri del posto, mentre gli altri tre sono oggetto di negoziazioni di cui parleremo più avanti.

Felix Rosenqvist riparte dal team Arrow McLaren SP per risollevare una carriera americana fin qui non troppo esaltante. Lo svedese affianca il fenomeno Patricio O’Ward in quella che ha mostrato essere la formazione più promettente. Juan Pablo Montoya guiderà una terza vettura per la 500 miglia di Indianapolis, a cui affiancare l’impegno nel FIA WEC con il team Dragonspeed.

Per la prima volta da quasi un decennio, AJ Foyt è già a posto con i piloti. Sebastien Bourdais torna a tempo pieno sulla numero 14, mentre Dalton Kellett trova gli sponsor per guidare full time la numero 4.

Ed Carpenter correrà solo sugli ovali, e lascerà il volante a Conor Daly per i tracciati stradali e cittadini. Rinus VeeKay è confermato dalla formazione il cui proprietario è lo stesso Carpenter.

Michael Shank riconferma Jack Harvey per tutta la stagione, ed ingaggia Helio Castroneves per sei gare. Rahal Letterman, infine, mantiene inalterata la sua lineup, con Graham Rahal prima guida e Takuma Sato scudiero di gran lusso.

I piloti da confermare

Detto dei 19 piloti che hanno già in tasca un contratto per correre, adesso parliamo dei movimenti ancora in corso, alcuni dei quali sono interessanti.

Michael Andretti, dicevamo sopra, vuole schierare cinque macchine ma ha soli due conduttori confermati, al momento. Ryan Hunter Reay non ha ancora sistemato la sua posizione, a dispetto di rumors che davano per scontata la sua riconferma. Marco Andretti dovrebbe rimanere sul sedile della squadra satellite Bryan Herta Autosport, mentre per il posto alla Harding Steinberger il nome più papabile è quello di James Hinchcliffe.

Dale Coyne ha annunciato che la squadra sarà svelata entro la fine del mese. Charlie Kimball è stato fatto fuori da Foyt ma ha un bagaglio di sponsor che potrebbe interessate a Coyne. Santino Ferrucci sembra orientato verso la NASCAR, e dubitiamo che tornerà. Potrebbe esserci una chance per Pietro Fittipaldi, attuale terzo pilota della Haas.

Il campionato IndyCar 2021 partirà il prossimo 7 marzo da St.Petersburg, in Florida. Prossimamente su questi schermi.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20