Il capitano nerazzurro segna di testa nel recupero approfittando di una dormita difensiva e di una papera di Donnarumma, partita dominata sul piano del gioco dalla squadra di Spalletti che rimane saldamente al terzo posto a -2 dal Napoli mentre i rossoneri devono ritrovare sicurezze e continuità

Nella IX giornata di Serie A va in scena il derby di Milano n°169 in campionato, sempre sentitissimo ma questa volta con un attenzione speciale alle prestazioni delle due squadre che vogliono dimostrare al panorama italiano di essere cresciute e di voler tornare il prima possibile ai periodi aurei nei quali dominavano in patria e in europa.

Dopo un doppio tentativo da parte dei rossoneri è l’Inter a rendersi pericolosa con Icardi che al 13′ riesce a battere Donnarumma con un tocco ravvicinato poi annullato per fuorigioco sul tocco leggerissimo di Vecino; al 20′ avviene un duro scontro tra Biglia e Nainggolan con il belga che ha la peggio ed è costretto ad uscire poco dopo, al suo posto Borja Valero.

Nonostante questo cambio forzato la squadra di Spalletti continua a dominare nel possesso palla e nelle occasioni create costringendo i rossoneri a subire le sortite offensive nella propria metà campo, al 35′ è ancora il capitano nerazzurro a rendersi pericoloso colpendo il palo; nel finale di primo tempo l’unica azione offensiva della squadra di Gattuso porta al gol di Musacchio annullato per evidente posizione di offside.

Si va negli spogliatoi sul risultato di 0-0, nella ripresa il copione è lo stesso con l’Inter che fa la partita e gli ospiti che attendono pazientemente nella propria metà campo senza riuscire mai ad organizzare un’azione offensiva ben costruita, al 63′ occasione per Vecino che spizzica alto di testa su cross di Politano con l’ex Sassuolo costretto ad uscire poco dopo per un problema muscolare.

Nel finale Gattuso inserisce Bakayoko per provare a contenere la fisicità dei nerazzurri ma quando entrambe le squadre erano già rassegnate al pareggio ecco che Vecino si invola sulla fascia e lascia partire un cross dalla sinistra che Icardi indirizza di testa in porta approfittando di un’amnesia difensiva rossonera e di un’uscita a vuoto di Donnarumma.

Dopo 3′ di recupero termina così 1-0 per l’Inter, il 4° gol del capitano argentino regala la vittoria nel derby di Milano dopo una partita dominata sul piano tattico e fisico. Al Milan resta il rammarico di non essere rimasti concentrati per 90°.

Tabellino

INTER – MILAN 1-0

INTER (4-2-3-1): Handanovic 6,5; Vrsaljko 6,5, De Vrij 7, Skriniar 7, Asamoah 5,5; Vecino 6,5, Brozovic 6; Politano 7 (82′ Candreva 6), Nainggolan 6,5 (30′ Borja Valero 6,5), Perisic 6 (70′ Keita Baldé 6); Icardi 8

A disposizione: Padelli, Gagliardini, Martinez, Ranocchia, Joao Mario, Dalbert, D’Ambrosio, Miranda

Allenatore:Luciano Spalletti 6

MILAN (4-3-3): Donnarumma 5; Calabria 6 (90′ Abate 5) , Musacchio 6, Romagnoli 6, Rodriguez 5,5; Kessie 6 (84′ Bakayoko 5), Biglia 5, Bonaventura 5; Suso 5, Higuaín 5, Calhanoglu 5 (74′ Cutrone 5)

A disposizione:Reina, Donnarumma, Caldara, Castillejo, Zapata, Laxalt, Mauri, Bertolacci, Borini

Allenatore: Gennaro Gattuso 5,5

Marcatori: 92′ Icardi

Arbitro: Guida 5

Ammoniti: 20′ Biglia; 45′ Calabria; 45′ Calhanoglu; 62′ Suso; 75′ Politano; 90′ Bakayoko; 90′ Keita Baldé

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20