L’Inter, vista l’incertezza della situazione Coronavirus, decide di cautelarsi e richiamare i giocatori partiti negli scorsi giorni. Lukaku, Godin, Moses, Young, Eriksen, Handanovic e Brozovic torneranno a Milano durante la prossima settimana. I giocatori saranno sottoposti a un’altra quarantena di quattordici giorni e verranno consegnati loro dei pasti, a casa, dal club, per tenere sotto controllo la loro dieta.

L’intenzione dell’Inter è di non far correre maggiori rischi agli atleti, visto che non si riesce a monitorare l’evoluzione del virus nei singoli paesi. Inoltre, Conte non vuole rischiare di perdere giorni utili per lavorare sulla forma fisica della squadra, in previsione di una ripresa delle attività. Una ripresa che non sembra destinata ad arrivare in breve tempo, viste le ultime dichiarazioni del Presidente dell’AIC Tommasi.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20