fbpx
Ottobre27 , 2021

Intervista post Napoli-Rijeka 2-0: le parole di Gattuso

Related

Milan-Torino 1-0: Giroud porta i tre punti ai rossoneri

Milan-Torino 1-0, questo il risultato dopo i novanta minuti...

Leicester City-Brighton & Hove Albion: pronostico e formazioni

Il Leicester City ospita Brighton & Hove Albion nel...

Burnley vs Tottenham Hotspur: pronostico e possibili formazioni

Burnley e Tottenham Hotspur mireranno entrambi a mettere da...

Sesta giornata Eurolega 2021/22: primo stop per Milano

Dopo cinque vittorie consecutive,l'Olimpia Milano incappa nel primo stop...

NFL, Week 8 – La preview di Packers – Cardinals

L'ottava settimana di NFL si apre con una sfida...

Share

Il Napoli ha vinto 2-0 contro il Rijeka. Una buona prestazione degli azzurri che salgono al primo posto nel girone.

Nove punti in quattro partite per la squadra di Gattuso che settimana prossima dovrà affrontare gli olandese dell’AZ Alkmaar. A seguire, l’intervista post Napoli-Rijeka 2-0.

Intervista post Napoli-Rijeka 2-0: Gattuso soddisfatto?

Il tecnico ha parlato così della prestazione della squadra, concentrandosi su Ghoulam: “Ghoulam ha fatto molto bene, è da tanto tempo che si allena bene. Oggi ha fatto bene, volevo dargli una possibilità da tempo. Se non fai le letture giuste fatichi, ma oggi siamo andati bene rispetto alla gara di tre settimane fa. Dovevamo imbucare, fare un po’ di più. Sapevamo che la partita era difficile e oggi abbiamo fatto meglio dell’andata“.

Sulle polemiche delle ultime ore: “Il problema è che sono state dette tante cose non vere. Io non litigo con i giocatori, ho solo detto il mio punto di vista. Non volevo vedere gente che faceva il professore e giudicava il compagno. Loro lo sanno come la penso, ci siamo confrontati in allenamento“.

Conclude così: “Ma l’importante per me è essere squadra, perdere qualche gara ci può stare così come sbagliare qualcosa. Ma deve esserci sempre un grande spirito, incitare i compagni e dare tutto“.

Su Maradona

Il tecnico ha parlato anche di Maradona, venuto a mancare nella giornata di ieri: “Ho avuto modo di cenare qualche volta con Maradona. Diego non morirà mai perché ha fatto tante cose straordinarie, ha sbagliato nella vita privata ma per quello che ha fatto in campo resterà per sempre vivo. Dispiace, già da ieri in città si respirava un’aria diversa. E’ stata una grande perdita ma Diego non morirà mai“.

Sul vincere qualcosa in memoria di Diego Armando Maradona: “Abbiamo il dovere di lavorare, continuare così. In città se ne parlerà ancora per tanto tempo e noi abbiamo il dovere di guardare avanti, giochiamo ogni tre giorni. Rispetteremo Diego sperando di potergli dedicare qualcosa di importante, se riusciremo a vincere qualcosa“.

Leggi anche: Napoli-Rijeka 2-0: una vittoria in memoria di Maradona

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20