Inzaghi opta per il turnover e vince. La Lazio prosegue la propria corsa in Coppa Italia. I biancocelesti hanno vinto contro il Parma di D’Aversa che ha comunque lottato fino all’ultimo per il risultato. La squadra capitolina ha ottenuto il primo gol del vantaggio grazie a Marco Parolo che ultimamente è rimasto spesso seduto in panchina. I Crociati quasi al termine della gara sono riusciti a pareggiare grazie alla rete di Mihajla che ha riaperto la partita. La Lazio ha però scongiurato i tempi supplementari grazie a Muriqi che all’89esimo ha segnato di testa il gol del 2-1. La prossima sfida di Coppa Italia vedrà i biancocelesti impegnati contro l’Atalanta.

Inzaghi opta per il turnover: è stata la scelta vincente?

Dal risultato finale direi proprio di sì. Simone Inzaghi contro il Parma ha scelto di schierare in campo, con il suo solito 3-5-2, tutti i giocatori che di consueto arrivano per “secondi”. I profili presenti, che appartengono alla lista dei titolari, erano solo Acerbi, Lazzari e Milinkovic. Grazie a questo turnover l’allenatore piacentino ha dato la possibilità a chi gioca sempre di riposarsi in vista di un calendario fitto di impegni. Contando le partite ordinarie di Serie A, quella contro il Parma è la quarta vittoria consecutiva. I ritmi di gioco non sono stati alti, la partita è risultata molto equilibrata e a tratti insidiosa. I Crociati infatti sono riusciti a segnare all’83esimo rischiando di portare avanti il match per altri 30 minuti. È proprio questo uno dei problemi della Lazio. Quando è in vantaggio è come se si adagiasse e non mantenesse più il controllo del gioco. Aspetto da migliorare? Senza ombra di dubbio. D’Aversa dal canto proprio ha ancora molto da lavorare. La prestazione dei suoi non è però tutta da buttare, anzi è solo da osservare per cercare di migliorare.


Parma – Lazio, i commenti alla vigilia della gara


Muriqi e il gol tanto atteso

Finalmente è arrivata anche per l’attaccante del Kosovo la gioia del primo gol in Serie A. In questa sfida di Coppa Italia, Vedat Muriqi aveva il campo tutto per sé. Non c’era né Immobile né Caicedo, l’unica punta era lui. Inzaghi gli ha dato l’occasione di dimostrare che come giocatore vale e dopo un palo e diverse spizzate non andate a buon fine, è riuscito a segnare di testa. Il gioco aereo è proprio una delle caratteristiche che quest’estate ha convinto Tare e Lotito a portarlo a Roma. Il giocatore alla fine della partita ha dichiarato: “Questo mio primo gol è una grande gioia, sono felice. Devo continuare su questa strada“. L’atteggiamento che in questo momento sta assumendo la Lazio è positivo, Inzaghi ora è deciso a continuare su questa strada sapendo che potrà fare affidamento anche su Muriqi. Ora la concentrazione deve essere rivolta solo alla prossima gara: il Sassuolo di De Zerbi è deciso a portarsi a casa i tre punti.

Il tabellino di Lazio – Parma

MARCATORI: Parolo (23′), Mihajla (83′), Muriqi (90′).

ARBITRO: G. Ayroldi.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Parolo (92′ Vavro), Hoedt, Acerbi; Lazzari (71′ Marusic), Milinkovic (58′ Patric), Escalante, Akpa Akpro, Fares (71′ Lulic); Pereira (58′ Correa), Muriqi. A disp.: Reina, Alia, Patric, Armini, Vavro, Radu, Marusic, Bertini, Lulic, Czyz, Correa, Caicedo. All.: Inzaghi.

PARMA (4-3-3) : Colombi; Busi, Dierckx, Kurtic, G. Ricci; Sohm, Cyprien (62′ Brugman), Dezi (62′ Hernani); Mihajla, Brunetta, Sprocati. A disp.: Rinaldi, Sepe, Radu, Brugman, Camara, Hernani, Kosznovszky, Kurtic, Traorè, Artistico, Lopes Silva. All.: D’Aversa.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20