Italia-Georgia
Italia-Georgia

E’ tornata in campo la nazionale azzurra di Milena Bertolini, allo stadio “Vigorito” di Benevento. Avversaria la Georgia che nella partita di andata ci aveva reso la vita difficile nonostante l’ultimo posto in classifica nel girone. Finì solo 1-0 grazie al gol di Cristiana Girelli. Ma l’ Italia – Georgia di oggi è altra storia.

La formazione iniziale azzurra, in maglia verde, vede tra i pali Laura Giuliani, davanti a lei Alia Guagni, Elena Linari, Sara Gama ed Elisa Bartoli. Linea a 4 anche a centrocampo con Martina Rosucci, Manuela Giugliano, Aurora Galli, Valentina Cernoia. In avanti la coppia formata da Cristian Girelli e Daniela Sabatino.

La Georgia risponde con: Gabunia, Pasikashvili, Kalandadze, Sutidze, Tatuashvili, Raukh, Bakradze, Todadze, Matveeva, Tchkonia, Chichinadze in uno schieramento che prevede il 5-4-1.

Primo Tempo

Parte forte la nostra squadra, già dopo due minuti arriva il primo tiro a firma Cristiana Girelli, due minuti più tardi grande occasione per Daniela Sabatino che in corsa calcia sul palo con palla che poi finisce tra le braccia del portiere. Al 10′, su azione di calcio d’angolo, arriva il primo gol in nazionale di Elena Linari. Stacco di testa su bel taglio in area di Aurora Galli e l’Italia passa in vantaggio. La Georgia rimane sempre a ridosso dell’area di rigore e non sembra riuscire a prendere iniziativa per superare la metà campo. Sprona le sue ragazze Milena Bertolini, nonostante il vantaggio, chiedendo loro di palleggiare di più.

Solo al quarto d’ora Laura Giuliani tocca palla, senza per altro troppe difficoltà ma ripartono subito le azzurre e si riportano stabilmente in attacco. Arriva così il raddoppio al 24′, ancora su azione di calcio d’angolo. Corner battuto per la verità maluccio, palla bassa sulla quale però si avventa Daniela Sabatino che rimette al centro e trova la testa di Alia Guagni che infila alle spalle di Gabunia. Portiere che nemmeno un minuto dopo subisce il terzo gol da Cristiana Girelli. Per lei tredici gol in 13 partite giocate quest’anno.

Al 29′ il cambio chiamato da Sara Gama per un fastidio muscolare. Lascia la fascia di capitano ad Alia Guagni e il posto a Laura Fusetti. Non cambia l’assetto della squadra.

E sono 4 i gol

Poker al 31′. Daniela Sabatino sfrutta una respinta del portiere su un bel tiro di Aurora Galli, chiedono il fuori gioco le georgiane ma le immagini video confermano la posizione regolare dell’azzurra. E’ ora un tiro al bersaglio, molte le palle che vengono indirizzate verso la porta avversaria frutto dell’assedio azzurro. Decisamente inesistente fino a questo momento la Georgia che concede alle ragazze di Milena Bertolini la possibilità di provare anche qualche tocco di fino.

Coach che, nonostante il largo vantaggio, non smette di incitare e sollecitare le sue calciatrici, spronandole nella ricerca di un vantaggio più ampio. Nel recupero c’è tempo per il quinto gol. A segnarlo è nuovamente Daniela Sabatino che raccoglie il cross in area di Cristiana Girelli e con un bellissimo tacco mette anche la sua doppia firma alla goleada azzurra.

Italia – Georgia diventa goleada

Alla fine del primo tempo Italia-Georgia finisce sul 5-0. Un tempo che le azzurre hanno interpretato alla perfezione, consapevoli della necessità di segnare il maggior numero di gol possibile, nel tentativo di ridurre il gap della differenza reti che ancora ci separa dal primo posto appannaggio della Danimarca che pur ci appaia con gli stessi punti.

All’andata Battuta la Georgia, passo avanti verso Euro 2021 per la nazionale di calcio femminile

Secondo tempo

Atlete in campo con la stessa formazione che ha terminato la prima frazione. Sei minuti e arriva il risultato tennistico. Il 6-0 lo sigla Martina Rosucci dall’area piccola. C’è spazio ora anche per l’esordio di Deborah Salvatori Rinaldi in questo Italia – Georgia. Temuto alla vigilia, per le difficoltà incontrate all’andata ma che si è rivelato meno ostico per la ottima performance delle azzurre che hanno ubriacato le avversarie.

Si ferma il gioco al 72′ per un infortunio ad Alia Guagni. Non ce la fa a riprendere il gioco il difensore ed esce dal campo sorretta a braccia dai sanitari ma Coach Bertolini ha già effettuato le tre sostituzioni possibili. L’Italia gioca ora in 10. Cambia lo schieramento in campo con la difesa che andrà a giocare a tre. Si abbassa un po’ il ritmo senza però perdere l’indirizzo di attacco costante alla porta avversaria. Finisce in avanti l’Italia e si porta a 15 punti, 5 vittorie consecutive, una differenza reti a +12 e il primo posto in classifica, in attesa della partita che la Danimarca giocherà martedì 12 novembre proprio contro la squadra georgiana.

La squadra azzurra sta dimostrando una costante crescita, un gruppo coeso che, pur dovendo rinunciare a giocatrici del calibro di Barbara Bonansea e Valentina Giacinti, trova valide sostituzioni e soluzioni. Importante la presenza a centrocampo di Manuela Giugliano, piazzata in questo incontro, più a ridosso delle due punte. Ora appuntamento a martedì 12 novembre per il ritorno con Malta. Teatro della sfida sarà Castel di Sangro dove il fischio d’inizio è previsto per le 14,15

Nazionale di calcio femminile boom, tutti pazzi per loro

Milena Bertolini, al termine della partita: ” Oggi le ragazze sono state brave, hanno approcciato bene la partita e fatto una bella prestazione. Normale il rilassamento dopo 5/6 gol” e ancora ” all’andata avevamo avuto difficoltà come anche la Danimarca sul loro campo“. Sugli infortuni ” Abbiamo un lotto di 23 giocatrici tutte importanti ,ognuna delle quali può apportare un valido contributo. Spero che per Gama e Guagni si tratti solo di affaticamento

Tabellino

Italia: Giuliani, Guagni, Linari, Gama (29′ Fusetti), Bartoli, Rosucci (62′ Caruso), Giugliano, Galli, Cernoia, Girelli, Sabatino (54′ Salvatori Rinaldi).

Georgia:Gabunia, Pasikashvili, Kalandadze, Sutidze, Tatuashvili, Raukh, Bakradze, Todadze, Matveeva (72′ Cheminava), Tchkonia (54′ Danelia), Chichinadze (85′ Danelia)

Reti: 10′ Linari, 24′ Guagni, 27′ Girelli, 32′ e 45’+1 Sabatino, 52′ Rosucci

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.