fbpx

Jack Miller dice addio alla Ducati: il suo 2023 è con KTM

Date:

Jack Miller è il primo pilota che muove la scacchiera del mercato piloti della MotoGP, annunciando il suo passaggio in KTM. Dopo una lunga militanza in Ducati, l’australiano lascia la casa bolognese per sposare la causa di Mattinghofen. Per “Thriller” l’accordo è biennale per sedersi all’interno della squadra factory. Jack prenderà il posto di Miguel Oliveira, il quale ha rifiutato l’offerta degli austriaci di trasferirsi al team Tech3.

Nuova vita per Jack Miller in KTM?

Miller ritorna in KTM più che debuttare. Infatti, sebbene non abbia mai girato con la RC16, l’aussie ha avuto un passato con gli orange nel suo ultimo anno in Moto3, nell’ormai lontano 2014. In quell’anno Miller lottò per il campionato contro Alex Marquez per poi passare direttamente alla MotoGP l’anno successivo (con la Honda). Insomma, è un ritorno al futuro, su cui ripone molte speranze. “Avere Jack al fianco di Brad nel nostro team significa avere un’altra forte risorsa“, ha detto il team manager KTM Francesco Guidotti, che conosce Miller dai tempi del Pramac Racing. “Lo conosco bene, so come gli piace lavorare e cosa può portare al box. Credo che il suo carattere e il modo in cui guiderà e spingerà la nostra KTM RC16 ci aiuterà molto in questa fase del nostro progetto. Come Brad, Jack è un pilota puro: troverà i limiti e il massimo di ogni condizione e di ogni pacchetto e continuerà a “darci dentro” per ottenere il risultato e questa è una qualità piuttosto rara. Le prossime due stagioni saranno entusiasmanti“. Miller affiancherà il riconfermato Brad Binder, per una lineup fatta di…cavalli pazzi!

Il mercato continua a muoversi

Mentre Miller si accasa in KTM, la silly season prosegue. C’è un Miguel Oliveira da sistemare, dopo che il portoghese ha lasciato il tendone arancio sbattendo la porta. Il numero 88 ha incontrato a Barcellona Nadia Padovani, la team owner del Gresini Racing. All’incontro ha partecipato anche Paolo Ciabatti, rappresentante di Ducati. Oliveira potrebbe quindi prendere in mano una delle Desmosedici della formazione satellite, sostituendo un Enea Bastianini ormai certo della promozione in prima squadra o in Pramac. Alex Rins è un altro oggetto del desiderio di Ducati, e potrebbe salire anche lui su una Desmosedici. Ma per il catalano si apre la porta di Aprilia, che adesso dispone di un team satellite. RNF potrebbe accogliere il transfuga di Suzuki, anche su spinta di Aleix Espargaro, amico di Rins e pilota di punta della casa veneta. Quanto all’altro transfuga, Joan Mir, è solo questione di tempo prima del suo approdo ufficiale in Honda Repsol.


MotoGP: Fabio Quartararo e quella tigre nel motore


Immagine in evidenza di Red Bull Content Pool, per gentile concessione

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
Riccardo Trullo
Aspirante giornalista sportivo e membro orgoglioso della famiglia Periodicodaily. La mia specialità è il motorsport, in particolare la MotoGP ed il panorama americano di NASCAR, IndyCar, IMSA. Non disdegno la F1, campionato che seguo da una vita. E già che ci sono, butto un occhio nel settore delle auto di serie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Subscribe

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related

Salernitana Vs Verona: probabili formazioni e in tv

Gara valida per la nona giornata del campionato italiano...

Bologna Vs Sampdoria: probabili formazioni e in tv

Gara valida per la nona giornata del campionato italiano...

Juventus Maccabi Haifa (probabili formazioni e Tv)

Gara valida per la terza giornata del gruppo H...

Dietro a Napoli ed Atalanta c’è l’Udinese

Dietro a Napoli ed Atalanta c'è l'Udinese di Sottil....