jack miller operato
Jack Miller posing for a portrait at MotoGP World Championship Round 2 in Doha, Qatar on April 2, 2021 // SI202104020929 // Usage for editorial use only //

Dalla pista di Losail alla sala operatoria di Barcellona. E’ la storia recente di Jack Peter Miller, operato ieri per sindrome compartimentale. Il pilota australiano di casa Ducati si è recato alla clinica Dexeus del dott. Xavier Mir, che dopo attenti esami, ha consigliato d’intervenire subito. L’operazione è riuscita, ed ora “Jackass” sta procedendo con la riabilitazione. L’obiettivo è di riprendersi in tempo per il GP del Portogallo, terza tappa della MotoGP, prevista tra dieci giorni. Sindrome compartimentale anche per Iker Lecuona, pilota Tech3, che ha deciso di farsi operare nella sua Valencia.

Perché Jack Miller è stato operato?

I problemi sono emersi già nel primo GP del Qatar. Miller era in piena lotta per la vittoria, ma poi ha cominciato ad arretrare fino alla nona piazza. Inizialmente si pensava che avesse avuto un calo di gomme (che in effetti c’è stato), tuttavia al rientro al box il pilota ha lamentato l’indurirsi dell’avambraccio destro. Il problema è riemerso anche nel secondo GP di Losail, dove Jack ha concluso ancora una volta in nona posizione. E con tanta rabbia in corpo, come testimoniato dalla carenata che “Jackass” ha rifilato a Joan Mir, con tanto di accuse reciproche.


Mir-Miller, botta e risposta: “l’ha fatto apposta”, “mi ha toccato”


Tornando al suo avambraccio, la situazione era diventata insostenibile. Dopo il GP Miller si è recato presso la clinica universitaria Dexeus di Barcellona, dove si è fatto visitare dal dott. Xavier Mir. Quest’ultimo ha consigliato l’intervento chirurgico, eseguito la sera del 7 aprile. L’intervento è perfettamente riuscito, ed il pilota ha già iniziato la riabilitazione. La presenza al prossimo GP del Portogallo non sarebbe a rischio, come confermato dal diretto interessato. “se le fasi del recupero procederanno normalmente, potrò tornare in pista già in Portogallo anche se non sarò ancora al 100% della mia forma fisica“, ha dichiarato Miller.

Anche Lecuona è stato operato

Oltre a Jack Miller, anche Iker Lecuona è stato operato per sindrome compartimentale. Il giovane spagnolo di casa KTM Tech3 ha accusato lo stesso problema fisico dell’alfiere Ducati, e ha deciso di tornare nella natia Valencia per trattarlo. L’intervento è stato eseguito all’ospedale IMED, dal dott. Eduardo Sanchez, ed è perfettamente riuscito. Anche per Iker si prospetta un periodo di riabilitazione, con l’obiettivo di tornare in pista già a Portimao. Lecuona è in scadenza di contratto, e deve guadagnarsi la riconferma per la prossima stagione. Nelle due gare del Qatar ha collezionato zero punti, con un 17esimo posto ed un ritiro.

Immagine in evidenza di Red Bull Content Pool, per gentile concessione

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20