fbpx

Jared Goff è pronto per la sua nuova avventura a Detroit

Date:

Le voci sull’addio di Jared Goff si sono concretizzate lo scorso sabato. I Rams hanno optato per un cambio di rotta, alla guida dell’attacco, e, in uno scambio con i Lions, hanno portato a Los Angeles il quarterback Matthew Stafford. Dopo cinque stagioni, Goff non sarà più il quarterback dei Rams e, ora, si prepara a iniziare il suo nuovo percorso a Detroit.

Cosa ha detto Goff, riguardo il suo nuovo inizio a Detroit?

Ne i Rams ne i Lions possono ancora fare commenti ufficiali, sullo scambio Goff-Stafford. Intanto, però, l’ormai ex quarterback di Los Angeles ne ha approfittato per esprimere la sua gratitudine, nei confronti della franchigia di Detroit.

Non potrei essere più eccitato” – ha scritto Goff, al termine di un tweet in cui saluta Los Angeles, la sua città natale – “ per questo nuovo capitolo della mia carriera e sono pronto a cogliere questa nuova opportunità. Detroit sto arrivando!”.

Goff passa ai Detroit Lions.

L’addio a Los Angeles

L’esperienza di Goff con i Rams si chiude dopo cinque stagioni, di cui quattro passate sotto la guida di Sean McVay. Con McVay nel ruolo di Head Coach, l’ex quarterback di Los Angeles ha totalizzato 42 successi e conquistato due titoli di divisione consecutivi, un NFC Championship e l’accesso al Super Bowl LIII. Nelle ultime due stagioni, però, le prestazioni di Goff non sono state particolarmente brillanti e la società ha optato per un cambio alla guida del reparto offensivo.

In quanto quarterback” – ha detto Goff al Los Angeles Times – ” sei la persona con maggiori responsabilità in attacco. Se ti trovi in un posto in cui gli altri non ti vogliono, il sentimento è reciproco. Non vuoi trovarti nel posto sbagliato ed è più che mai evidente che questo ne è la prova“.

Jared Goff, dunque, dice addio a Los Angeles, la città dove è nato e cresciuto e dove ha mosso i primi passi sul campo da football, fino ad arrivare in NFL, come prima scelta al draft 2016. Sul suo profilo Twitter, ha scritto:

Questa città mi ha fatto diventare l’uomo che sono oggi e sarò sempre grato alla famiglia Kroenke, agli allenatori, allo staff e, soprattutto, ai mie compagni, per aver combattuto al mio fianco ogni domenica. Ho ricordi preziosi con ognuno di voi, in quello spogliatoio, che conserverò per il resto dei miei giorni“.

Leggi anche: Il futuro di Jared Goff è sempre più incerto.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Subscribe

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related

Undicesima giornata Basket Eurolega 2022/2023: Bologna resiste un tempo, poi crolla a Belgrado

Se Milano piange, Bologna non ride. Dopo la settima...

Olanda-Stati Uniti: probabili formazioni, pronostico e dove vederla

Conclusa la fase a gironi, il Mondiale in Qatar...

Inghilterra-Senegal: probabili formazioni, pronostico e dove vederla

Domenica 4 dicembre 2022, alle ore 20.30, presso l'Al...