fbpx
Settembre18 , 2021

JJ Redick, duro attacco ai Pelicans

Related

Valencia vs Real Madrid: pronostico e possibile formazioni

Il Real Madrid cercherà di continuare il suo incoraggiante...

Real Betis vs Espanyol: pronostico e possibili formazioni

Il Real Betis cercherà di registrare la sua terza...

Angers vs Nantes: pronostico e possibili formazioni

L'Angers ospiterà il Nantes in Ligue 1 domenica 19...

Yamaha si prepara per lo sbarco in Moto2

Sottotraccia, i costruttori stanno tornando nella classe media del...

Superbike Barcellona: Sykes distrugge tutti in Superpole

Tra i due litiganti, il terzo gode. Con uno...

Share

Dopo il suo passaggio dai New Orleans Pelicans ai Dallss Mavericks insieme a Nicolò Melli, avvenuto nell’ultimo giorno di mercato, in cambio di Wes Iwundu e James Jonhson, JJ Redick ha lanciato qualche frecciata alla sua ex dirigenza rea di un comportamento poco corretto nei suoi riguardi?

Perché JJ Redick ha attaccato la dirigenza dei Pelicans?

Alla base del suo malumore vi è il mancato trasferimento ai Brooklyn Nets, come da lui richiesto, per motivi familiari. Un affronto che non ha digerito come dichiarato nel suo celebre broadcast, The old man and the Three: “Ho fatto una richiesta ai front office dei Pelicans attorno al mese di novembre , quando anche JRue Holiday è stato scambiato, ne parlai con il Gm (David Griffin) e Trajan( Langdon): la mia famiglia vive a Brooklyn e avrei voluto avvicinarmi a loro in quanto se avessero voluto venire a trovarmi, avrebbero dovuto affrontare ogni volta una settimana di quarantena al ritorno a casa. Mi hanno assicurato che mi avrebbero mandato nella Division Nordest, ma poi sono finito in Texas, a Dallas. Non volevo andare per firza a Brooklyn, volevo solo riuscire ad andare a trovare la mia famiglia durante un giorno di riposo. La mia trade è l’ennesimo esempio di come non ci si possa aspettare onestà da questo front office. Non si tratta della mia opinione, sono fatti”.

La replica dei Pelicans

Non si è fatta attendere la risposta dei Pelicans alle accuse di JJ Redick: “Abbiamo passa la maggior parte dell’anno cercando di mandare JJ Redick vicino alla sua famiglia, ma quando è diventato chiaro che le squadre geograficamente più vicine a New York non erano interessate a prenderlo, abbiamo cercato di mandarlo in una situazione in cui potesse competere per qualcosa. Abbiamo pensato che fosse la cosa giusta sia per lui che per la sua famiglia”

I Dallas Mavericks si assicurano Nicolò Melli

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20