Junior Cally a Sanremo

Il sogno di ogni cantante è probabilmente partecipare almeno una volta, al festival di Sanremo. Un lungo cammino ha permesso ad Antonio Signore, in arte Junior Cally, di partecipare al più famoso festival italiano. Un obiettivo a cui il rapper sembrerebbe che avesse sempre puntato. Queste le sue dichiarazioni a proposito dell’esperienze a Sanremo: «Mi è dispiaciuto cantare così tardi. Sono sicuro che nei prossimi giorni ci sarà la possibilità di farlo prima» continua poi il rapper classe 1991:«Nella prima parte della canzone l’emozione era tanta e questo può avere inciso sulla mia esecuzione». La classifica? «Non l’ho guardata né commentata, ero solo contento di avere cantato».

Junior Cally, Sanremo, canta "No grazie"
Junior Cally, Sanremo, canta “No grazie”

Il Fiumicino punta sul rapper

Una volta conclusa l’esperienza a Sanremo, Junior Cally non ha certamente perso tempo a trovare qualche altra occupazione. Clamorosamente ha deciso di tesserarsi per il Fiumicino calcio, società di calcio prima in classifica nel girone di Promozione. L’esterno d’attacco classe 1991 aveva già avuto dei precedenti con il Focene, doveva aveva però appeso gli scarpini al chiodo per motivi di salute. Quando però la squadra del suo paese ha avuto bisogno non si è fatto di certo attendere. «Il ragazzo mi si e’ presentato chiedendomi di giocare per il Fiumicino, squadra del suo paese» queste le dichiarazioni del tecnico dei “rossoblu”. L’intento del rapper è mettere a disposizione la sua notorietà e la sua esperienza calcistica per riempire lo Stadio Pietro Desideri e riportare la squadra della sua infanzia ad alti livelli. «Ha gran voglia di giocare, infatti il suo intento era di esordire prima di Sanremo, ma non abbiamo potuto. Sicuramente impegni permettendo potrà giocare svariate partite e dare una mano alla squadra». Un caso più unico che raro quello del cantante, non nuovo però in Italia. Infatti un giocatore che però fece la strada inversa è Pablo Osvaldo. L’attaccante ex Roma e Inter, fra le altre, nel 2016 aveva appeso gli scarpini al chiodo per dedicarsi alla musica. Queste le sue dichiarazioni datate settembre 2016, in merito al ritiro. L’attaccante classe 1986 ha però cambiato idea all’inizio di quest’anno infatti è tornato a giocare con il Banfield, una società calcistica che milita in Argentina (seconda casa dell’attaccante azzurro). Vedremo quanto durerà la carriera da giocatore di Junior Cally e chissà se lo vedremo mai portare il suo amato Fiumicino nei lidi più alti del campionato italiano. Nel frattempo attendiamo il suo esordio datato 23 febbraio.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20