fbpx
HomeCalcioJuventus-Chelsea 1-0: una Chiesa...

Juventus-Chelsea 1-0: una Chiesa al centro di Torino

Il big match del girone H mette di fronte Juventus-Chelsea e a spuntarla è la Vecchia Signora. Il gol di Chiesa manda i bianconeri in paradiso e al primo posto del girone. La principale concorrente cade per la seconda gara di fila tra campionato e coppa.

Quali sono state le scelte dei tecnici?

Massimiliano Allegri sorprende tutti e schiera un 4-3-3. Szczęsny tra i pali e coppia difensiva con Bonucci-De Ligt. Sulle corsie esterne spazio a Danilo e Alex Sandro. Locatelli, Rabiot e Bentancur formano la cerniera di metà campo. La vera sorpresa però è nel reparto offensivo: c’è Bernardeschi falso nove. Completano l’attacco Federico Chiesa e Juan Cuadrado.
Non sorprende Tuchel, il tecnico tedesco schiera il suo canonico 3-4-2-1. Mendy in porta con il tridente difensivo Christensen, Thiago Silva e Rudiger. Gli esterni a tutta fascia sono Azpilicueta e Marcos Alonso, in mezzo Jorginho e Kovacic. Havertz e Ziyech trequartisti dietro all’unica punta Lukaku.
Arbitra il direttore di gara Jesus Gil Manzano, si gioca all’Allianz Stadium di Torino.

Juventus-Chelsea: sintesi

Gara molto tattica nel primo tempo. Le occasioni non sono tantissime sia da una parte che dall’altra, ma ad essere più pericolosa è la squadra di casa con Federico Chiesa. Il numero 22 calcia a lato dopo aver recuperato palla a metà campo e aver regalato una delle sue solite sgroppate. Poi poco altro nella prima frazione.
Proprio ad inizio ripresa la Juventus trova il gol dopo neanche un giro di orologio. Bernardeschi imbuca dentro per Chiesa, l’attaccante brucia Rudiger e calcia sotto la traversa portando avanti i bianconeri. Il Chelsea prova a gettarsi in avanti, ma la difesa bianconera regge. Anzi, ci sarebbe anche la possibilità per Bernardechi di chiudere la pratica, ma lex Fiorentina butta malamente a lato da ottima posizione. La grande paura arriva all’83’, ma Lukaku sciupa clamorosamente. Allo scadere Havertz colpisce di testa su calcio d’angolo, la sfera finisce alta.

Pareri sulla gara della Juventus

Con diverse assenze pesanti Massimiliano Allegri riesce a portare a casa una vittoria di grande importanza. Lo fa con una gara tatticamente studiata alla perfezione, sterilizzando il possesso palla degli inglesi e trovando la furbata con Bernardeschi falso nove. La coppia centrale funziona egregiamente, Bonucci e De Ligt mettono il guinzaglio a Lukaku e l’attaccante belga non lascia il segno. Buone le prestazioni dei terzini brasiliani Danilo e Alex Sandro. Locatelli conferma le ottime impressioni, anche stasera una partita brillante. Meglio Bentancur, relegato al compito di interdizione. Non convince ancora Rabiot, prestazione tra luci e ombre. Sorpresa Bernardeschi: l’assist per Chiesa è suo, la gara nel complesso buona. Quell’occasione sciupata però grida vendetta, Juventus-Chelsea sarebbe finita già al 63′.

Federico Chiesa: a Torino devono dedicargli una cattderlae

Poi c’è Federico Chiesa. Il giocatore criticato al suo arrivo in bianconero e bollato come un possibile “Bernardeschi-bis”. Invece il giocatore bianconero si è calato subito nei panni, ha indossato il mantello da supereroe, si è caricato la squadra sulle spalle e la sta trascinando. Leader emotivo e tecnico di una squadra che cerca di rilanciarsi e che ha nel 22 il suo punto fermo. Anche stasera una partita di una qualità e quantità encomiabile: strappi, dribbling e poi il bellissimo gol. Esce tra gli applausi di uno stadio che ha imparato ad amarlo. Per capire quanto sia determinante il giocatore ecco un’interessante statistica Opta. Federico Chiesa è diventato il primo giocatore italiano a trovare il gol per quattro presenze da titolare consecutive di Champions League con la maglia della Juventus dopo Alessandro Del Piero, che riuscì nell’impresa nel 1997.

Juventus-Chelsea: tabellino

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur (38′ st Chiellini), Locatelli, Rabiot (32′ st McKennie); Cuadrado, Bernardeschi (21′ st Kulusevski), Chiesa (32′ st Kean). A disposizione: Pinsoglio, Perin, De Sciglio, Rugani. All.: Allegri.

CHELSEA (3-4-2-1): Mendy; Christensen (30′ st Barkley), Thiago Silva, Rudiger; Azpilicueta, Kovacic, Jorginho (17′ st Loftus-Cheek), Alonso (1′ st Chilwell); Havertz, Ziyech (17′ st Hudson-Odoi); Lukaku. A disposizione: Kepa, Bettinelli, Werner, Chalobah, Niguez Esclapez, Sarr. All.: Tuchel.

ARBITRO: Manzano (Spagna)

MARCATORI: 1′ st Chiesa (J)

NOTE: Ammoniti: Cuadrado (J); Marcos Alonso, Zyech, Rudiger (C); . Recupero: 0′ pt, 5′ st. 

Classifica girone

  1. Juventus: 6
  2. Chelsea: 3
  3. Zenit San Pietroburgo: 3
  4. Malmo: 0

Atalanta-Young Boys 1-0

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

- A word from our sponsors -

spot_img

Most Popular

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More from Author

Marco Rose non è più l’allenatore del Borussia Dortmund

Colpo di scena in Bundesliga. A sorpresa, il Borussia Dortmund ha...

Avanti con Gasperini, l’Atalanta ha scelto per la permanenza

Non sono stati mesi facili per i bergamaschi. Il crollo verticale...

Indianapolis 500, PL3: Sato ritorna al top

Le PL3 della Indianapolis 500 parlano ancora giapponese. Su una pista...

F1: Il Circuito de Catalunya, Spagna, es muy dificil!

Il circuito di Catalogna è un tracciato per competizioni a una ventina di...

- A word from our sponsors -

spot_img

Read Now

Marco Rose non è più l’allenatore del Borussia Dortmund

Colpo di scena in Bundesliga. A sorpresa, il Borussia Dortmund ha comunicato ufficialmente l'esonero del tecnico, Marco Rose, dopo solo un anno dal suo arrivo. Nei prossimi giorni verrà comunicato il nome del successore, ma fonti vicino al club parlano con insistenza di un ritorno dell'attuale direttore...

Avanti con Gasperini, l’Atalanta ha scelto per la permanenza

Non sono stati mesi facili per i bergamaschi. Il crollo verticale della squadra nella seconda fase della stagione aveva fatto sorgere diversi dubbi sul progetto atalantino. Tuttavia l'Atalanta ha scelto: si va avanti con Gasperini. Rinnovata dunque la fiducia al tecnico piemontese. Avanti con Gasperini: decisione...

Indianapolis 500, PL3: Sato ritorna al top

Le PL3 della Indianapolis 500 parlano ancora giapponese. Su una pista soleggiata e asciutta, Takuma Sato s'issa di nuovo in cima alla classifica dei tempi, ma occorre fare dei distinguo. Il Chip Ganassi Racing sembra in forma, il Team Penske si nasconde. Si sente già odor di...

F1: Il Circuito de Catalunya, Spagna, es muy dificil!

Il circuito di Catalogna è un tracciato per competizioni a una ventina di chilometri a nord-est di Barcellona. Fiore all'occhiello del capoluogo catalano, l'impianto venne inaugurato per i Giochi Olimpici del 1992.  È la sede del Gran premio di Spagna. Un tracciato molto complesso, la cui caratteristica predominante è la bontà...

Gara 3 playoff Basket: Milano e Bologna prime semifinaliste

Sono Olimpia Milano e Virtus Bologna le prime semifinaliste dopo gara 3 playoff Basket Serie A. I meneghini passeggia sul campo di Reggio Emilia (89-59), mentre i campioni d'Italia passano a Pesaro per 75-55. Più equilibrata la sfida tra Venezia e Tortona, con quest'ultimi che espugna la...

Lazio-Hellas Verona: pronostico e possibili formazioni

Già garantito un posto europeo dopo gli eventi di questa settimana, la Lazio può rilassarsi e godersi l'ultima partita della sua campagna di Serie A, dato che sabato 21 maggio accoglierà l'Hellas Verona allo Stadio Olimpico. I biancocelesti hanno segnato un pareggio nel finale a Torino per...

Il futuro di Odriozola è in bilico, la Fiorentina pensa a Bellanova

Con il futuro di Odriozola tutto da decifrare, la Fiorentina sta valutando Bellanova del Cagliari come possibile sostituto per il terzino spagnolo. L'ex giocatore del Pescara sarebbe un profilo molto gradito da Vincenzo Italiano. Quale sarà il futuro di Odriozola? La situazione dello spagnolo è alquanto complicata. Le...

Mihajlovic verso l’addio al Bologna? Arnautovic piace alle big

Situazione in continua evoluzione in casa rossoblù. Mihajlovic verso l'addio al Bologna è un opzione possibile, per sostituirlo ci sarebbero tre nomi in lizza. Da capire anche quale sarà il futuro di Marko Arnautovic: l'austriaco piace a diverse big del nostro campionato. Mihajlovic verso l'addio al Bologna:...

L’ Atalanta blinda Zapata: contratto fino al 2025

Sembravano sul punto di lasciarsi e, invece, l' Atalanta e Zapata rinnovano il loro sodalizio. È stato infatti trovato l'accordo per il prolungamento del contratto dell'attaccante colombiano fino al 2025, mettendo fine ai tanti rumors di mercato che lo volevano in procinto di trasferirsi altrove, in primis...

Vallecano Ray vs Levante: pronostico e possibili formazioni

Il Rayo Vallecano e il Levante concludono la loro stagione nella Liga venerdì 20 maggio all'Estadio de Vallecas. Nessuna delle due squadre ha nulla per cui giocarsi nell'ultima uscita prima dell'estate, con i padroni di casa che occupano una comoda posizione a metà classifica e gli ospiti...

Dodicesima tappa Giro d’Italia 2022 : Oldaini esulta a Genova

Secondo successo consecutivo per i colori azzurri nella corsa rosa. Dopo Dainese, è toccato a Oldaini trionfare nella dodicesima tappa Giro d'Italia 2022, da Parma a Genova di 204 km, precedendo in volata Rota e Leemreize. Lopez sembra in maglia rosa. DODICESIMA TAPPA GIRO D'ITALIA: COSA...

38esima giornata Serie A 2021/22: le designazioni arbitrali

L' Aia ha reso noto i nominativi degli Arbitri, degli Assistenti, dei Var e degli Avar che dirigeranno le gare valide per la 38esima giornata Serie A 2021/22 che si giocherà tra venerdì 20 e domenica 22 maggio. 38ESIMA GIORNATA SERIE A 2021/22: QUALI SONO GLI ARBITRI DESIGNATI? TORINO-ROMA:...