Seconda vittoria consecutiva dalla ripresa del campionato per la Juventus che supera il Lecce e aumenta momentaneamente a sette i punti di vantaggio sulla Lazio. Come a Bologna anche stasera sono stati Ronaldo e Dybala a togliere le castagne dal fuoco ai bianconeri che hanno avuto ragione degli avversari soltanto nella seconda frazione dopo un primo tempo di sofferenza pur essendo in superiorità numerica per l’espulsione di Lucioni. Nel finale ci pensano Higuain e De Light ad infierire nuovamente sui salentini che non meritavano un passivo così pesante

La Partita

Sarri conferma l’undici di Bologna ad eccezione di Matuidi dirottato sulla fascia sinistra per tamponare l’emergenza terzini. Sul lato opposto si posiziona Cuadrado, mentre Bonucci e De Light vanno in mezzo. A centrocampo, Pjanic, Rabiot e Bentancur. In avanti, Bernardeschi-Dybala-Ronaldo

Con ben 14 elementi fuori causa, Liverani sceglie il 3-5-1-1 con Gabriel tra i pali, Lucioni, Donati e Paz in difesa. A centrocampo m, Rispoli, Shakov, Tachitdis, Mancuso, Vera. In avanti, Petriccione alle spalle di Falco.

L’avvio è degli ospiti. Rispoli sciupa tutto da due passi approfittando di un errore di De Light che, poco dopo, lascia libera Mancosu di calciare ma tra le braccia di Szczney. Rabiot prova a svegliare i suoi con un destro dal limite che Gabriel devia in tuffo, mentre poi è Ronaldo a provarci in rovesciata senza fortuna. Al 31′, Lucioni incespica sul pallone e stende Bentancur lanciato a rete: rosso inevitabile e salentini in dieci. In superiorità numerica, i bianconeri premono sull’acceleratore fallondo due gol clamorosi, prima con Ronaldo che, tutto solo, non riesce a spedire in porta un cross di Pjanic, e poi con Bernardeschi che sotto misura spedisce sopra la traversa.

Secondo tempo

Il Lecce si ripresenta in campo con Rossettini per Petriccione. Al 48′, Gabriel si salva su un colpo di testa ravvicinato di Bonucci. Al 50′, cambio anche nella Juve: fuori Rabiot, dentro Douglas Costa. Passano due minuti e la Juve passa in vantaggio: Shakov perde una palla sanguinosa nella propria area favorendo Ronaldo che serve Dybala, tiro sotto l’incrocio dell’argentino cge fulmina Gabriel. Sbloccato il risultato, i bianconeri riacquistano fiducia e vanno con piu facilità al tiro. Al 60′, Rossettini frana su Ronaldo causando il calcio di rigore che lo stesso portoghese realizza. Quattro minuti dopo, però, Gabriel gli nega la doppietta deviando un suo colpo di testa destinato all’incrocio dei pali. Ci prova anche De Light con un rasoterra che scheggia il palo. A un quarto d’ora dal termine entra Higuain per Dybala. Il numero 9 argentino si fa subito notare con una sassata da 20 metri. All’84’, però, il Pipita fa centro finalizzando un assist di tacco di Ronaldo. Un minuto dopo c’è gloria anche per De Light che chiude definitivamente i conti.

Il Tabellino

JUVENTUS(4-3-3): Szczney, Cuadrado, Bonucci, De Light, Matuidi, Bentancur, Pjanic, Rabiot, Bernardeschi, Dybala, Ronaldo. All. Sarri

LECCE(3-5-1-1): Gabriel, Donati, Lucioni, Paz, Rispoli, Shakov, Tachdtis, Mancosu, Vera, Petriccione, Falco. All. Liverani

Arbitro: Piccinini

Marcatore: 52’st, Dybala (J), 62’st, rig. Ronaldo(J), 84’st, Higuain (J), 87’st, De Light (J)

Ammonti: Bentancur

Espulsi: Lucioni

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20