Al termine di una partita pazzesca, la Juve batte il Napoli all’ultimo secondo e vola a punteggio pieno dopo due giornate.

Straripante primo tempo dei bianconeri che vanno in vantaggio due volte in tre minuti con Danilo e Higuain, sciupando altre due occasioni per chiudere i conti.

Nella ripresa, Ronaldo cala il tris e quando tutto sembrava finito, il Napoli compie la rimonta portandosi dal 0-3 Al 3-3. Ma l’autogol di Koulibaly in pieno recupero rovina tutto mandando in paradiso i bianconeri.

La Partita:

L’unica novità nel 4-3-3 di Sarri rispetto a Parma è rappresentata dell’inserimento di De Light al posto dell’infortunato Chiellini. Per il resto tutto confermato, con Sczcney in porta, Alex Sandro e De Sciglio esterni, con l’olandese è Bonucci in mezzo. A centrocampo Pjanic, Matuidi e Khedira. In avanti, Ronaldo, Douglas Costa e Higuain.

4-2-3-1 per Ancelotti che propone Meret tra i pali, Di Lorenzo e Ghoulam esterni con Manolas e Koulibaly centrali. A centrocampo, i mediani sono Allan e Zielinsky, mentre in avanti Callejon, Fabian Ruiz e Insigne sostengono l’unica punta Mertens.

Primo tempo:

Al 7′, Ronaldo scalda i guantoni di Meret con sinistro potente che il portiere respinge. Al 13′,è volta di Szcezny a volare in tuffo per deviare un destro dal limite di Allan. Al 16, s’infortunia De Sciglio, costretto a lasciare il campo a Danilo. Pochi secondi dopo il suo ingresso, l’esterno brasiliano realizza il vantaggio finalizzando al meglio una ripartenza fulminea di Douglas Costa. Tre minuti dopo,raddoppio di Higuain, che in area manda a spasso Meret e lo trafigge con destro imparabile. Il Napoli è alle corde e rischio addirittura il tracollo con Khedira, ma una volta la traversa e una volta l’errore del centrocampista tedesco lo tengono in partita. Prima del riposo, due ammonizioni a carico di Di Lorenzo e Ghoulam.

Secondo tempo:

Ad inizio ripresa, il Napoli presenta due novità: Mario Rui rileva Ghoulam e Lozano subentra ad Insigne. Qualcosa di nuovo s’incomimcia a vedere con i partenopei adesso più propositivi. Ma è Ronaldo a calare il tris concludendo di sinistro alle spalle di Meret. Improvvisamente, la Juve si spegne e il Napoli ritorna in partita con Manolas, accorcia le distanze con Lozano e infine completa la rimonta grazie a Di Lorenzo. Sembra finita, ma in pieno recupera arriva la beffa con l’autogoal di Koulibaly.

Il Tabellino:

JUVENTUS (4-3-3): Sczneny, De Sciglio (16’or Danilo), Bonucci, De Light, Alex Sandro, Khedira (64’st Emre Can), Pjanic, Matuidi, Ronaldo, Douglas Costa, Higuain (73’st Dybala). A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Rugani, Demiral, Cuadrado, Bernardeschi, Mandzukic, Dybala, Danilo. All. Giovanni Martuscello.

NAPOLI( 4-2-3-1): Meret, Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Ghoulam (46’st Mario Rui), Allan, Zielinsky, Callejon, Fabian Ruiz, Insigne (46’st Lozano), Mertens. A disposizione: Karnzezis, Ospina, Maksimovic, Luperto, Mario Rui, Malcuit, Elmas, Lozano. All. Carlo Ancelotti

Arbitro: Daniele Orsato (Schio)

Marcatori: 16’pt, Danilo(J), 20’pt Higuain (J), 67’st Ronaldo(J), 69’st Manolas (N), 73’st Lozano(N), 81’st Di Lorenzo(N), 93’st aut. Koulibaly (N)

Angoli: 2-5

Recuperi: 3’pt, 3’st

Ammoniti: Di Lorenzo, Ghoulam, Danilo

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.