Maurizio Sarri ha presentato in conferenza stampa il big match del San Paolo contro il Napoli:

Contro il Napoli sarà sempre una partita speciale:”Per me è chiaramente una partita particolare, ma non bisogna spendere energie dal punto di vista personale quando conta l’obiettivo collettivo. Che è quelli di portare a casa una sfida difficile”.

Possibile rivedere un giorno Sarri sulla panchina del Napoli:”Dopo questa esperienza potrei anche smettere.Dipende da quante energie mindatsnno rimaste e quanto potrò ancora fare bene. Sono pensieri che in questo momento non ho”.

Sull’utilizzo di Bentancur, in gol anche in Coppa Italia:”Il nostro giocatorevpiu forte negli inserimenti è Khedira. Bentancur sta iniziando a farlo, sta migliorando e sicuramente ci da’ equilibrio, perché ha un dinamismo straordinario ed unisce anche una buona tecnica”.

A Napoli tornerà anche Higuain:”Io non mi soffermo mai su queste sfaccettature. Se Higuain gioca domani è perché viene da una partita straordinaria, deve fare fuori è per ragioni tattiche”.

Come cambia il Napoli con l’inserimento di Demme davanti alla difesa:”Così torna ad avere un punto di riferimento in mezzo per vie centrali. La classifica del Napoli è strana, perché è primo in classifica per possesso palla ed ha altre ottime statistiche, ma non ha ottenuto i punti che rispecchiano fino ad ora. Il Napoli resta sempre una squadra difficile da affrontare, piena di motivazioni, soprattutto in gara secca”.

Se arriveranno i fischi al San Paolo:”Siccome ero li quando la Juve ha pagato la clausola di Higuain, posso dire che i fischi erano ingiusti. Se capitaddero a me, penserei ad una dimostrazione d’affetto del pubblico”.

Che differenza c’è tra il Napoli di Ancelotti e quello di Gattuso:”Questa squadra sta cambiando, gli azzurri stanno migliorando per migliorate la solidità, perché poi rimangono sempre una squadra pericolosa in zona offensiva”.

Come cambia la Juve con la partenza di De Sciglio e l’arrivo di Kurzawa:”Il nostro da mi ha detto che si tratta di una eventualità. Quindi al momento non so assolutamente nulla, Kurzawa lo conosco relativamente poco”.

Lunedì potrebbe essere il giorno di Eriksen all’Inter: può davvero spostare gli equilibri:”Sicuramente è un giocatore di grande levatura, ma da qui a dire che possa spostare gli equilibri del campionato, questo è un passo successivo. È a noi non interessa. Dobbiamo concentrarci solo su noi stessi, sapendo di essere competitivi”.

Pensa davvero di non allenare fino a 70 anni o era una battuta:”La pressione non la pressione è un falso mito : quella esterna non deve influire, ma se si perdono le motivazioni allora è meglio smettere. Non so se alla scadenza del mio contratto sarò lo stesso Sarri. Se si, proseguiro’. Altrimenti no”

Napoli Juventus, le probabili formazioni

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.