La Nba ha deciso di non fare sconti a Kevin Durant infliggendo una multa di 50.000 dollari alla stella dei Brooklyn Nets, per aver utilizzato frasi definite” violente, dispregiative e offensive” sui social network.

Kevin Durant multato: cosa è accaduto?

Il giocatore dei Brooklyn Nets si era reso protagonista per diversi mesi di un uno scambio di vedute piuttosto animato sui social media con l’attore Micheal Rapaport, il quale ha deciso di rendere pubbliche le scuse e le minacce ricevute dal campione.

Quest’ ultimo ha provato a scusarsi nel corso di una conferenza stampa cercando di spiegare a suo modo la situazione: “Mi dispiace che la gente abbia visto il linguaggio che ha utilizzato. Non era mia intenzione che la gente vedesse e sentisse quelle parole da me, ma spero di potermelo lasciare alle spalle e tornare in campo al più presto possibile”

Peccato che queste parole non siano servite ad evitargli la multa. Il gioiello dei Nets è fermo dal 13 febbraio a causa di un problema fisico, ma sembra imminente il suo ritorno in campo anche se il team non vuole forzare i tempi. Probabile, comunque, la sua presenza la settimana prossima nel match con i Lakers.

In questa stagione, ha mantenuto una media di 29 punti, 7,3 rimbalzi, 5.3 assist di media a partita. I Brooklyn Nets guidano attualmente la classifica della Eastern Conference , con con 34 34 vittorie e 15 sconfitte.

Brooklyn Nets: scocca l’ora di Kevin Durant

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20