Altalena di emozioni contro i veneti: Milano va sul 2-1, ma cade sotto i colpi dei padroni di casa

Dopo più di 2 ore di gara l’Allianz Powervolley esce sconfitta dalla Kioene Arena al tie break. 25-22, 21-25, 19-25, 25-22, 15-10 i parziali con cui i padroni di casa si impongono sui ragazzi di coach Roberto Piazza, capaci di riuscire a recuperare e ribaltare nella fase iniziale il match, ma incapaci di trovare la forza per chiudere la gara e trovare una vittoria piena. Si interrompe così il ruolino immacolato di Milano in trasferta, che cede al quinto set contro i patavini portando a casa un punto in classifica.

Inizio di gara difficile per l’Allianz Powervolley che cede sotto i colpi dei padroni di casa, offrendo una prestazione negativa in attacco. Il primo set, infatti, si chiude 25-22 per Padova con il 34% in attacco per i meneghini. Piazza riesce a scuotere i suoi che nel
secondo parziale, pur soffrendo, trovano lo sprint per il pari nel conto dei set. Storia totalmente diversa nel terzo, dove gli errori di Padova lanciano Milano che, pur contenendo il ritorno della Kioene, ribalta il match. Una svolta che avrebbe dovuto lanciare l’Allianz
Powervolley, ma che invece si tramuta in effetto boomerang con l’entusiasmo della Kioene Arena a lanciare i veneti. Ma il clou si raggiunge nel tie break: Milano volta sul +3 al cambio campo (5-8), subendo impassibile la voglia di riscatto di Padova che, trascinati dal giapponese Ishikawa (MPV del match), chiude 15-10. Milano si scopre Nimir-dipendente nella serata in cui l’olandese vive una giornata no (17 punti con il 35% in attacco) dove non bastano i 18 punti di Petric ed il 16 di Clevenot. Coach Piazza ha provato a giocare le sue carte, puntando su quasi tutta la rosa (nel secondo set dentro Weber per uno spento Nimir), ma che non ha trovato nel fondamentale dell’attacco e del servizio le risposte che cercava.

«Non siamo stati bravi a rimanere costanti nel match – è il commento di Luka Basic –: eravamo riusciti a ritornare davanti ma non siamo riusciti a chiudere positivamente la partita. Siamo dispiaciuti perché volevamo una vittoria importante per la classifica. I complimenti vanno fatti a Padova, perché non ha mollato mai, ma dovremo riflettere sui nostri errori per ripartire subito in vista della sfida di mercoledì contro Vibo che vogliamo vincere davanti al nostro pubblico». Da domani, infatti, si torna a lavorare in palestra per la
sfida che vedrà l’Allianz Powervolley impegnata all’Allianz Cloud contro Vibo Valentia per il recupero della nona giornata di Superlega.

Cronaca

Primo set – Parte bene Padova che con Hernandez e con il muro su Kozamernik va sul
3-1. Milano impatta subito sul 3-3 con Petric e l’attacco out di Hernandez. Nuovo sprint dei padroni di casa con l’ace del cubano e primo time out per Piazza (6-3). Primo punto del match per Nimir per l’8-5. Secondo time out per Piazza sul primo tempo murato di Clevenot
(12-7). Ace di Clevenot (13-9), imitato dal suo compagno di squadra serbo (15-12). Nuovo allungo Padova (+6) con l’ace di Randazzo su Gironi e la diagonale di Ishikawa. Milano ci prova con Basic, entrato per Petric, in diagonale e con Nimir (18-14), con l’invasione a rete
di Padova che porta la squadra di Piazza sul 21-19. Muro di Kozamernik (21-20), ma l’ace di Hernandez a spingere Padova sul 24-21, che chiude il parziale 25-22.

Secondo set – Primo break Milano con Nimir (2-4), con il muro di Kozamerik che vale il 3-6. Padova trova il pari sul muro su Nimir (7-7), ma è Clevenot a rispondere con la stessa moneta per il 7-9. Pari 12 Padova con l’ace di Hernandez in zona di conflitto, ma Petric si riguadagna il break di vantaggio (13-15). Ancora Petric per il 14-17, con Weber per il 15-18.
I padroni di casa tornano sul -1 con l’ace di Ishikawa (17-18), trovando il pari 18 con Hernandez. Nuovo +2 Milano con il muro di Weber (18-20), con il 19-22 messo a segno da Nimir, appena rientrato per il tedesco. Ace Gironi (19-23), con il set che si chiude 21-25.

Terzo set – Milano trova il primo allungo sull’errore patavino (3-5), con il muro di Clevenot su Hernandez (3-6). +5 Milano sull’attacco out di Randazzo (3-8), ma è mostruoso il muro di Clevenot (4-11). Nimir colpisce con classe per il 7-14, con il colpo di Gironi che conferma il +7 (10-17).
Padova tenta il recupero (13-17) con Piazza costretto a chiamare time out. Basic colpisce di prima intenzione e trova un angolo incredibile (15-20), con Kozamernik a trovare il primo tempo del 18-23. Out l’attacco di Hernandez (18-24), con il servizio di Ishikawa in rete a
decretare il 19-25.

Quarto set – Ace di Clevenot e muro di Kozamernik per l’1-3 in partenza.  Pari Padova con l’ace di Ishikawa (4-4), ma Nimir rimette subito un break di distanza (4-6). Padova torna davanti con l’errore di Nimir (8-7), ma è il turno a servizio di Hernandez a mettere in crisi Milano (10-7). I ragazzi di Piazza tornano sul -1 con Petric (12-11), con Gironi a tenere Powervolley ad un punto di distanza (15-14).
Sull’errore di Volpato arriva il 16 pari, ma Padova trova un nuovo allungo con l’ace di Randazzo (19-16). Muro Padova su Petric (21-17), ma è il muro di Gironi su Hernandez a tenere viva ancora Powervolley (23-21). La chiude Padova 25-22 portando le squadre al tie break.

Quinto set – Kozamernik tiene in parità Milano in primo tempo (4-4), ma è l’ace di Sbertoli a portare Milano davanti, seguito dalla diagonale di Gironi (5-7). Nimir trova l’attacco del 5-8, ma Padova trova con due murate consecutive l’8 pari. Clevenot sigla il 10-10, ma Nimir subisce il muro del 12-10 casalingo. Ace di Ishikawa per il 13-10.

TABELLINO

KIOENE PADOVA – ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO 3-2

(25-22, 21-25, 19-25, 25-22, 15-10)

Kioene Padova: Polo 9, Cottarelli 0, Danani (L), Volpato 10, Travica
4, Ishikawa 19, Casaro 0, Randazzo 14, Hernandez 21, Barnes 0

N.e: Bassanello (L), Merlo, Fusaro, Canella

Allenatore: Baldovin

Allianz Powervolley Milano: Nimir 17, Hoffer 0, Basic 2, Kozamernik
10, Sbertoli 2, Petric 18, Gironi 6, Weber 2, Clevenot 16, Pesaresi
(L)

N.e.: Izzo

Allenatore: Piazza

NOTE

Durata set: 26’, 27’,30’, 30’, 17‘. Durata totale: 2h e 10.

Kioene Padova: battute vincenti 11, battute sbagliate 15, muri 13,
attacco 44%, 46% (24% perfette) in ricezione

Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 5, battute sbagliate 20,
muri 12, attacco 44%, 47% (22% perfette) in ricezione

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.