La stagione dei granata non è cominciata nel migliore dei modi, con tanti gol subiti. Risultato? Soli 5 punti conquistati nelle prime 7 gare di campionato. Nonostante le tante ombre e le poche luci la difesa del Torino ha molti estimatori, sia in Italia che all’estero. Il mercato di riparazione di gennaio che potrebbe portare a qualche sorpresa. Infatti le offerte non mancano e se arrivasse quella giusta, con un conguaglio adeguato, sicuramente nessuno sarebbe considerato incedibile dal Presidente granata Urbano Cairo.

I DIFENSORI PIU’ RICHIESTI:

Nonostante le difficoltà difensive evidenziate finora dalla squadra di Giampaolo i difensori granata, presi singolarmente, sono nei pensieri di numerosi addetti ai lavori. Nella difesa del Torino piace soprattutto Bremer, che ha molti corteggiatori soprattutto oltre Manica. Dall’Inghilterra infatti stanno arrivando voci sempre più insistenti sul brasiliano, corteggiato da alcuni club di Premier League.

Già in estate il centrale era stato accostato a Everton e Fulham, ma visti i numerosi infortuni nel riparto difensivo anche il Liverpool di Klopp starebbe pensando a lui. Si prospetta dunque un derby di Liverpool sul mercato, con in palio Bremer, che attende sviluppi da questa situazione.

Un altro brasiliano, Lyanco, sarebbe richiesto da tanti club. Il principale acquirente per ora arriva dal Portogallo, ed è lo Sporting Lisbona.

Infine anche i soliti Izzo e Nkoulou hanno tanti estimatori, sia in Italia che in Europa, che da diverse sessioni di mercato sono al centro di insistenti indiscrezioni di mercato.

Finora Cairo, presidente del Torino ha tenuto duro, resistendo alle lusinghe ed ai milioni delle società interessate, ma a gennaio potrebbe non essere più così; una cessione illustre sembra davvero alle porte. La difesa del Torino fa gola a molti, e ai granata vendere per poi reinvestire potrebbe davvero fare comodo.

IL TORINO IN ISOLAMENTO:

Intanto, come già annunciato negli scorsi giorni, l’allenatore del Torino Giampaolo è risultato positivo al Covid-19, e per questo motivo ha dovuto lasciare la squadra nelle mani del suo vice, Francesco Conti. Il braccio destro di Giampaolo, visto che l’ex allenatore tra le altre di Milan e Sampdoria anche se non presenta sintomi è ancora positivo, allenerà la squadra per tutta la settimana, in attesa di ulteriori aggiornamenti nei prossimi giorni, con un nuovo giro di tamponi. Prosegue dunque la preparazione alla gara contro l’Inter del prossimo weekend, con i granata che cercheranno di uscirne da squadra, nonostante le numerose difficoltà di questo periodo negativo.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20