fbpx
Dicembre4 , 2021

La gara della vita di Taco van der Hoorn

Related

GP Qatar: Pirelli svela il mistero delle gomme

Vi ricordate del caos delle gomme Pirelli al GP...

Il clamoroso addio di Krummenacher a CM Racing

Un fulmine a ciel sereno colpisce il mondiale Supersport,...

13esima giornata Eurolega 2021/22: Milano non si rialza, quarto ko consecutivo

Non si arresta l'emorragia di sconfitte per l'Olimpia Milano....

Marsiglia vs Brest: pronostico e possibili formazioni

Un paio di squadre di Ligue 1 in forma...

Siviglia vs Villareal: pronostico e possibili formazioni

Dopo le rispettive sconfitte contro i giganti tradizionali della...

Share

Taco van der Hoorn (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) ha trionfato a Canale d’Alba sul traguardo della terza tappa del Giro d’Italia. Il 27enne concorrente ha concluso da solo, sorpassando il gruppo, guidato da David Cimolai (Israel Start-Up Nation) e Peter Sagan (Bora-hansgrohe). La maglia rosa del leader della classifica generale è stata difesa dall’italiano Filippo Ganna (Ineos Grenadiers).

Com’è andata la terza tappa del Giro D’Italia?

Nella terza giornata di gara il Giro è rimasto in Piemonte, percorrendo 190 chilometri. Due terzi del percorso erano pianeggianti, poi crescevano colline di viti, dove erano segnate tre cime. Inoltre, a 15 chilometri dall’arrivo, anche il bonus volo a Guarene è stato in salita (2,6 km; 7,1%). In una giornata nuvolosa e fredda, la fuga è stata fatta da Samuele Rivi, Vincenzo Albanese (entrambi Eolo-Kometa), Alexis Gougeard (AG2R Citroën), Andrii Ponomar, Simon Pellaud (entrambi Androni Giocattoli-Sidermars), Samuele Zoccarato (Bardiani- CSF ), Lardiani-CSF Berg (Groupama-FDJ) e Taco van der Hoorn (Intermarché-Wanty). Gli otto temerari sono tornati indietro per più di 6 minuti. Maciej Bodnar (Bora-hansgrohe) era in testa al gruppo, fino a Piancanella (68 km prima del traguardo; 7,6 km; 4,8%, categoria 3). Il vantaggio su questo bonus è sceso a 3:35, su Castino (45 km prima del traguardo; 4,9 km; 5,2%, categoria 4) era 1:58, e dopo Manera (36 km prima del traguardo; 5 , 4 km; 5,4%, cat.4) solo 1:28. Il team di Bora-hansgrohe ha continuato il lavoro per Sagan, staccando quasi tutti i velocisti sulle piste.


Merlier vince la seconda tappa del Giro
Filippo Ganna vince la prima tappa a cronometro al Giro d’Italia
La classifica


Taco van der Hoorn sul finale

Taco van der Hoorn e Pellaud sono stati i primi a arrivare a Guarene. Tony Gallopin (AG2R Citroën) e Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) hanno perso diversi secondi e il gruppo ha perso mezzo minuto. I primi due non si sono arresi e hanno persino guadagnato diversi secondi. Pellaud è scappato a meno di 9 chilometri dal traguardo di Taco Van Der Hoorn. L’olandese ha iniziato gli ultimi 6 chilometri con un vantaggio sul gruppo. Il gruppo, alimentato dalle gambe dell’UAE Team Emirates, ha dato una spinta al massimo. Il vantaggio del 27enne si stava riducendo. La punta tortuosa lo ha un po’ aiutato. Con le ultime forze è arrivato al traguardo, non credendo nella sua fortuna.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
spot_img
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20