ktm motogp 2026 in vendita motore motori 2021

La KTM ha deciso che resterà in MotoGP fino al 2026. La casa di Mattinghofen ha annunciato il rinnovo del contratto con la Dorna per i successivi cinque anni. “Sono estremamente soddisfatto di questo accordo“, ha dichiarato il direttore sportivo di KTM, Pit Beirer. “Voglio ringraziare Dorna e Carmelo Ezpeleta, per darci la possibilità di continuare questa nostra avventura in modo estremamente professionale, dopo averci accompagnato alla grande in questi quattro anni. Dopo poche stagioni siamo riusciti a far poggiare il nostro progetto su solide basi: è positivo poter continuare in MotoGP fino al 2026“.

La soddisfazione è condivisa anche dal CEO di Dorna, Carmelo Ezpeleta. “Non è solo una buona notizia per il campionato ma anche per il nostro sport“, ha affermato il manager spagnolo. “Questa grande casa è impegnata in tre classi delle nostre competizioni e le ha scelte perché le considera ideali per il prodotto. Le tre vittorie conseguite lo scorso anno da Binder e Oliveira confermano il netto miglioramento nella più competitiva categoria motociclistica al mondo“.

Debuttante nel 2017, la KTM affronterà nel 2021 il suo quinto anno nella classe regina. La scorsa stagione ha concluso il mondiale al quarto posto, il miglior piazzamento di sempre. Ha ottenuto la prima vittoria in MotoGP con Brad Binder, a cui si sono aggiunti altri due trionfi nel corso dell’anno con Miguel Oliveira. Non sono mancate soddisfazioni anche nelle classi inferiori, con due vittorie nella Moto2 ed il titolo della Moto3, con il team Aspar e Albert Arenas


GP Brno gara MotoGP: Binder, vittoria “orange”


KTM in MotoGP fino al 2026, puntano al titolo mondiale?

Come ha detto bene Pit Beirer, il progetto KTM parte da una buona base. Ora bisogna alzare l’asticella, puntando dritto verso l’obiettivo più grande. In un’intervista recente, il boss della casa Stefan Pierer si è sbilanciato, dichiarando che la “Kappa” può, anzi, deve puntare verso il titolo. Suggestione confermata anche da Hubert Trunkenpoltz, nipote di uno dei fondatori della marca e azionista di peso.


KTM e la MotoGP, nel 2021 obiettivo mondiale


La prossima stagione in MotoGP, KTM presenta diverse novità sul fronte piloti. Pol Espargaro ha firmato per la Honda, dove si ritroverà nella scomoda posizione di non far rimpiangere l’assenza forzata di Marc Marquez. La squadra ufficiale punterà sui giovani Oliveira e Binder, i quali hanno convinto. Il team satellite Tech 3 sarà la nuova casa di Danilo Petrucci, transfuga Ducati, il quale sarà affiancato da un’altra promessa, Iker Lecuona. Il tutto senza il supporto di Red Bull, la quale ha mollato (o meglio, ha fatto finta di mollare) la sponsorizzazione del team di Hervé Poncharal.


Red Bull KTM Tech3: un addio dai mille volti


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20