Mercedes

La scuderia Mercedes è tornata ad essere la vettura migliore del paddock. Il duro lavoro del team, sta permettendo alla scuderia di dominare l’ennesimo Mondiale di Formula Uno.

F1: il salary cap resta un’idea (quasi) impossibile

Mercedes: quali sono stati i miglioramenti?

I test pre-stagionali del Bahrain, avevano presentato una vettura non priva di problemi. La W12 accusava mancanza di affidabilità e soprattutto problematiche legate al nuovo regolamento aereodinamico. La stagione dunque si è aperta con una vettura non perfetta che però ha conquistato tre vittorie in quattro gare grazie a Lewis Hamilton ma anche grazie all’aiuto del team di sviluppo. La monoposto è tornata a guardare le altre dall’alto verso il basso nel tentativo di conquistare un altro titolo mondiale.

Andrew Shovlin, direttore degli ingegneri di gara della scuderia, sul canale You Tube del team, ha spiegato il lavoro effettuato dal team. Queste le sue parole: “La macchina non girava bene, era difficile fare affrontare le curve strette e perdevamo tempo. Il retrotreno era piuttosto sovrasterzante quando andavamo sulla potenza, quindi c’era molto da fare.Abbiamo fatto tanto lavoro a Brackley e anche a Brixworth sul lato della power unit. Abbiamo avuto un kit di aggiornamento sulla macchina a Imola e stiamo cercando piccoli miglioramenti. C’è così poco tra noi e la Red Bull che stiamo inseguendo anche pochi millisecondi. Non si tratta di un singolo aspetto. In parte stiamo recuperando performance grazie agli aggiornamenti, ma il grosso è stato solo capire i problemi e portare la macchina in una buona posizione. Permettere ai piloti di avere una macchina in cui hanno fiducia e che possano spingere al limite. Continueremo a farlo, perché sono sicuro che c’è ancora altro da trovare“.

Sito ufficiale F1.com

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20