La MLB e il caso dei segnali

Tutto quello che c'è da sapere sul caso che ha sconvolto la MLB.

1052

La Mlb, la lega statunitense di baseball, è stata scossa dallo scandalo dei segnali rubati. Una lega che è sempre stata un esempio riguardo al sistema e i relativi comportamenti, motivo per cui il seguente caso fa ancora più rumore.

Innanzitutto bisogna precisare cosa è un segnale, per chi si fosse appena affacciato a questo sport. Il segnale è un gesto effettuato dal ricevitore al proprio lanciatore per suggerire il lancio da eseguire, per mettere in difficoltà il battitore della squadra avversaria.

Lo scandalo è iniziato lo scorso novembre, quando Mike Fiers, ex giocatore gli Houston Astros, intervistato da Ken Rosenthal, ha rivelato il tutto. Ricordiamo che la squadra texana ha vinto il titolo, nel 2017. Nella finale delle World Series, il post-season della Mlb, sfidarono i Los Angeles Dodgers.

Per chi non lo sapesse, Ken è uno dei più importanti giornalisti di Mlb, che lavora attualmente per The Athletic, testata giornalistica che ha fatto uscire la notizia.

Secondo la testimonianza dell’ex lanciatore degli Astros, la franchigia di Houston aveva installato delle telecamere verso la postazione di battuta. Questo permetteva al battitore di sapere quale lancio andava ad affrontare, garantedosi un vantaggio notevole. Il tutto veniva comunicato al lanciatore tramite dei colpi ad un cestino dei rifiuti.

L’organizzatore della scorretta azione è Alex Cora, bench coach ex Astros, appena licenziato dai Boston Red Sox, dove ricopriva il ruolo di manager. La franchigia di Boston è la seconda squadra bersaglio dell’inchiesta MLB.

I Red Sox comunicavano i segnali alla panchina tramite un prodotto ben conosciuto, l’Apple Watch, il rivoluzionario orologio “tuttofare” prodotto da Apple.

Inoltre, la franchigia di Boston ha vinto le World Series del 2018, ancora a discapito dei poveri Dodgers.

LA RISPOSTA DELLA MLB

La tempestiva inchiesta MLB, in seguito alla nota intervista, ha delineato i seguenti provvedimenti:

– un anno di squalifica al manager AJ Hinch e al gm Jeff Luhnow degli Houston Astros ;

– multa di 5 milioni di dollari agli Houston Astros, oltre che la perdita delle scelte ai prossimi due draft;

Inoltre, sono arrivate le dimissioni di Carlos Beltran dal ruolo di manager dei New York Mets, ex giocatore Astros.

Si aspetta il comunicato riguardante i Boston Red Sox, mentre la speranza è che non venga macchiata ulteriormente la storia di uno sport pulito, almeno fino a poco tempo fa.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20