Mercoledì arriverà la risposta definita sul recupero del derby D’Italia. I recuperi si potrebbero giocare nel prossimo weekend facendo slittare l’intera giornata di campionato al 13 Maggio. La Coppa Italia si giocherà invece mercoledì e giovedì, ma senza tifosi provenienti dalla Lombardia.

La Serie A sta cercando di capire quando potranno essere recuperate le sei partite rinviate questo fine settimana. La Coppa Italia si giocherà regolarmente e vedrà contrapposte la Juventus contro il Milan e il Napoli contro l’Inter di Conte. Le due partite saranno a porte aperte, ma senza i tifosi della Lombardia presenti allo stadio, che non saranno ammessi. Si studiano due ipotesi o si recuperano le sei partite il prossimo fine settimana o si gioca regolarmente la 27 giornata di campionato.

Prima Ipotesi.

Si vuole recuperare subito le sei partite rinviate, ma bisogna anche seguire il decreto governativo che vieta di giocare a porte aperte nelle zone colpite fino all’otto Marzo. Si pensa a far giocare Sabato 7 o Domenica 8 Udinese-Fiorentina e Sampdoria-Verona visto che non esiste alcun divieto di eventi sportivi. Lunedi 9 scaduto il decreto si potrà giocare il derby d’Italia Juve-Inter, Milan-Genoa, Sassuolo-Brescia e Parma-Spal. Se questa ipotesi verrà ufficializzata la 27 giornata di campionato slitterà al 13 maggio.

Seconda Ipotesi.

La seconda ipotesi farebbe giocare regolarmente la 27 giornata di campionato, ma il problema si pone per Atalanta-Lazio. Proprio perché fino all’otto Marzo non si possono disputare eventi sportivi aperti al pubblico i nerazzurri non potranno posticipare al lunedì la sfida perché la settimana dopo l’Atalanta gioca in Champions. Le squadre che potranno posticipare le partite al lunedì sono: Inter-Sassuolo, Bologna-Juve, Verona-Napoli, Spal-Cagliari, Lecce-Milan. Sabato 7 o Domenica 8 Genoa-Parma, Torino-Udinese, Fiorentina-Brescia, Roma-Sampdoria. Che fine farà però Atalanta-Lazio?.

Mercoledì nell’assemblea straordinaria di Lega si deciderà quale delle due ipotesi sarà presa in considerazione, staremo a vedere cosa si deciderà.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20