il circuito di istanbul nel calendario F1 del 2020

Il governo turco ha ammesso che Istanbul potrebbe essere un’altra sede da aggiungere al “calendario F1 del 2020 creato dalle circostanze del coronavirus. Le ultime aggiunte confermate al programma sono il Nurburgring, Portimao e Imola, che hanno portto il calendario a 13 gare.

“Siamo lieti di continuare a compiere notevoli progressi nel finalizzare i nostri piani per la stagione 2020”, ha dichiarato Chase Carey, CEO di F1. Mentre la Formula 1 non viaggerà nei continenti americani nel 2020, si prevede che le sedi mediorientali della F1 verranno aggiunte alla fine del programma attuale. E la Turchia, che ha organizzato per l’ultima volta una gara nella famosa sede del parco di Istanbul nel 2011, potrebbe diventare un altro circuito ospitante del 2020.

Circuito di Istanbul nel calendario F1 del 2020

Il governo del paese ha annunciato che sotto gli “auspici presidenziali della Repubblica di Turchia, il circuito di gara di Istanbul Park continua a lavorare per essere inserito nel calendario delle gare di Formula 1 per il 2020”.

La F1 spera che il suo calendario arrivi a 18 gare, anche se ammette che viaggiare negli Stati Uniti, in Brasile e in Messico non è possibile “a causa della natura della pandemia di Covid-19 in corso”.


La F1 abbandonerà le piste USA


“La cancellazione non è stata una sorpresa per noi, ma non possiamo accettarne le ragioni”, ha dichiarato il promotore del GP del Brasile Tamas Rohonyi, citato dal quotidiano Salzburger Nachrichten.

Anche il prossimo GP di Spagna è ancora in forse, con la popolazione nella vicina Barcellona che soffre attualmente di una ripresa del virus.

L’Italia, tuttavia, ospiterà non meno di tre premi: a Monza come al solito, ma anche al Mugello di proprietà della Ferrari e all’ex sede del GP di San Marino Imola. “È una grande soddisfazione”, ha affermato Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’autorità nazionale automobilistica italiana Aci. “Il mondo si sta ora rendendo conto che l’Italia è l’unico paese al mondo con tre circuiti approvati per la Formula 1, grazie ad anni di grande passione per questo sport”, ha detto a Radio Rai.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20