Stefano Pioli e Davide Ballardini hanno parlato ai microfoni alla vigilia di Milan-Genoa. La gara si disputerà domenica 18 aprile alle ore 12,30 presso lo stadio San Siro di Milano.

Cosa ha detto Stefano Pioli?

Il tecnico ha parlato della gara e dei singoli.
Rispetto alla partita contro la Sampdoria voglio un atteggiamento più aggressivo e intenso, bisogna partire subito con l’approccio giusto. Dobbiamo pensare che ogni singolo pallone può essere quello decisivo. Vogliamo tornare alla vittoria a San Siro, dopo tanto tempo: dovremo farlo con scelte precise, cercando di avere più qualità e convinzione nell’ultimo quarto di campo. Se ho parlato con Donnarumma? Parlo costantemente con i giocatori. Il nostro futuro è adesso. Per le altre situazioni ho la fortuna di avere una società molto attenta: Maldini ha parlato sabato scorso in maniera opportuna prima della partita. Sono molto contento di Mario, non ha i 90 nelle gambe ma ci dà presenza in area e si sa muovere bene, difficilmente sbaglia la giocata. Leao deve dare a noi più profondità e agli avversari pochi punti di riferimento“.

Ballardini alla vigilia di Milan-Genoa

Esame Milan per il Genoa di Ballardini. Il tecnico è intervenuto nella consueta conferenza stampa della vigilia.
Il Milan lo affronti se stai bene, da squadra, e se fai una grande partita. Se non sei al meglio, se non sei attento e concentrato rischi di fare una brutta figura. E’ secondo in classifica, poi fuori casa ha forse un po’ più di spazio ma il Milan è forte a prescindere e quest’anno ha sempre fatto grandi partite, sia in casa che fuori. Chi ha una rosa meno ampia ha vantaggi e svantaggi. Il vantaggio è riuscire a coinvolgere tutti i giocatori mentre con una rosa più ampia hai difficoltà nel coinvolgere tutti. Noi pensiamo alla gara di domani, poi dopo la partita di domani penseremo alla partita col Benevento. Una gara alla volta“.

Milan Genoa (probabili formazioni e Tv)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20