Prosegue senza sosta la marcia dell’Atalanta di Gasperini che rifila cinque goal anche al Cagliari e si issa a punteggio pieno in testa alla classifica. Niente da fare per gli ospiti: troppo più forti i bergamaschi. I sardi offrono comunque una buona prestazione che lascia ben sperare per il futuro prossimo.

Il primo tempo

L’Atalanta deve rinunciare a Toloi, indisponibile. Per il resto la formazione è confermata col ritorno di Pasalic e Muriel dal primo minuto. Di Francesco lancia nella mischia il neo acquisto Godin e si affida ancora alla coppia Joao Pedro-Simeone davanti. Il ritmo è da subito altissimo e dopo sette minuti i padroni di casa passano in vantaggio. Palomino lancia in profondità Muriel che beffa i due difensori e insacca. Il VAR convalida la rete e il vantaggio. A quel punto l’Atalanta si siede e il Cagliari prende campo. Numerose le azioni e i pericoli portati alla porta di Gollini: prima Nandez e poi Joao Pedro vanno ad un passo dal pareggio. Pareggio che arriva al minuto 24 con Godin che da azione d’angolo stacca di testa e segna l’uno a uno. Esordio con goal per l’ex Inter. Il Cagliari finisce lì. Gli uomini di Gasperini riprendono in mano il match e ripassano subito in vantaggio con un’altra prodezza del Papu Gomez. L’argentino replica la rete di mercoledì a Roma con la Lazio confermandosi in un grandissimo momento. L’ultimo quarto d’ora del primo tempo è un assolo dei bergamaschi. Pasalic sigla il tris spingendo in rete un assist di Gosens. Zapata si beve Godin e manda l’Atalanta al riposo in vantaggio quattro a uno.

Il secondo tempo

Nella ripresa i nerazzurri ripartono imprimendo lo stesso ritmo e vanno due volte vicino al quinto goal. Cragno è superlativo e tiene ancora in corsa i suoi. E infatti il Cagliari trova il goal che accorcia le distanza con Joao Pedro che anticipa tutti su un cross di Lykogiannis (52′). La rete spaventa i padroni di casa e infiamma il Cagliari. Simeone (oggi male) sfiora il quattro a tre e poi Joao Pedro ci va vicino con una punizione velenosa. I cambi di Gasperini danno poi la sterzata decisiva alla gara. Lammers, entrato per Muriel, fa impazzire Godin e compagni e sigla il quinto goal (81′). La partita finisce qui. L’Atalanta va alla sosta con nove punti in classifica e si candida seriamente come grande antagonista nella lotta scudetto.

Il tabellino

Atalanta (3-4-1-2): Sportiello; Romero, Palomino (84′ Sutalo), Djimsiti; Hateboer, De Roon, Pasalic, Gosens (74′ Freuler); Gomez (64′ Malinovskyi); Muriel (74′ Mojica), Zapata (64′ Lammers). A disp.: Carnesecchi, Rossi, De Paoli, Ruggeri, Diallo. Allenatore: Gasperini

Cagliari (4-3-3): Cragno; Zappa (84′ Faragò), Walukiewicz, Godin (84′ Klavan), Lykogiannis; Nandez, Marin (65′ Tramoni), Rog; Sottil (78′ Caligara), Simeone, Joao Pedro (84′ Pavoletti). A disp.: Aresti, Vicario, Tripaldelli, Pinna, Pisacane, Oliva, Carboni. Allenatore: Di Francesco.

Arbitro: Pasqua

Marcatori: 7′ Muriel (A), 24′ Godin (C), 28′ Gomez (A), 37′ Pasalic (A), 42′ Zapata (A), 52′ Joao Pedro (C), 80′ Lammers (A)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20