Lautaro Martinez
Lautaro Martinez & Lionel Messi: Credit by [email protected]_NewsFR

L’Inter ha ritrovato il successo in Europa League dopo i due stop consecutivi in Coppa Italia e campionato, ma Antonio Conte non può sorridere al 100%: a turbare il tecnico salentino c’è soprattutto Lautaro Martinez.

Anche nella vittoriosa trasferta di Razgrad l’unica nota dolente nei nerazzurri è stata proprio la prestazione dell’argentino, che si va a sommare a quelle contro Napoli e Lazio.

Qualcosa nel 10 del biscione sembra essersi spezzato: a stupire è la mancanza di cinismo e cattiveria agonistica che l’hanno sempre contraddistinto.

A ciò si aggiunge anche il grande nervosismo maturato nelle ultime settimane, scoppiato poi con il diverbio con il direttore di gara Manganiello al termine di Inter-Cagliari, che gli è costato poi l’espulsione e due giornate di squalifica.

Non a caso nel match contro gli isolani si è visto l’ultimo sprazzo di luce di Lautaro, autore dell’illusorio gol del 1-0.

L’ex Racing Club ha infatti poi saltato gli incontri contro Udinese e soprattutto Milan, ma per sua fortuna i compagni sono stati bravi a far bottino pieno.

La grande attesa dei suoi tifosi per il rientro in campo è stata però fin qui delusa: anche in una partita sulla carta agevole come quella contro il Ludogorets, Lautaro Martinez è apparso un corpo estraneo.

Infatti lo stesso Conte ha poi deciso di sostituirlo con Lukaku, e da lì in avanti l’Inter ha cambiato sensibilmente faccia.

Un mese fin qui difficile quello dell’argentino, che sembra aver anche smarrito l’intesa idilliaca creata con il suo compagno di reparto nelle scorse giornate.

Che dietro tutto ciò ci sia il calciomercato? L’interesse dei grandi club per il bomber argentino non è infatti nascosto, quello del Barcellona su tutti.

Nelle ultime settimane è infatti arrivata direttamente dalla Spagna una bomba ad orologeria sul suo futuro. I catalani sarebbero infatti pronti a pagare la clausola rescissoria di 111 milioni di euro.

Una cifra alta, che però l’Inter non è riuscita ad aumentare prima dell’exploit dell’argentino in questa stagione. Ma da quanto trapela dai maggiori organi di stampa italiani, lo stesso club di Via della Liberazione è già vigile su alcuni profili per sostituirlo.

Beppe Marotta è poi solito fare una grande cessione all’anno per risanare le casse societarie e ottenere una maxi plusvalenza. Che questa estate sia la volta di Lautaro?.

11 gol in campionato e 5 in Champions League in una manciata di mesi sono numeri da predestinato. Questi gli sono valsi anche la titolarità nell’albiceleste, a discapito di gente come Higuain e Icardi.

Nonostante le defaillance dell’ultimo periodo, per ovvie ragioni, la sua annata fin qui è tutt’altro che negativa. A Milano sembra aver trovato la sua definitiva consacrazione, anche se il suo momento no pare essere dovuto più a vicende extra campo.

Le parole di elogio del connazionale Messi, non aiutano poi Lautaro a ritrovare la retta via con l’Inter. Il sei volte pallone d’oro ha infatti dichiarato di voler il suo compagno nell’Argentina al Camp Nou.

Il match di domenica contro la Sampdoria è già un’occasione ghiotta per tornare a splendere, o magari il 1 marzo sotto la Mole nella super sfida scudetto.

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.