La Lazio durante questi mesi non ha vissuto momenti sereni: prima la situazione dei tamponi che non si è ancora risolta del tutto, poi le scaramucce con alcuni giocatori e membri dello staff. Queste notizie però passano in secondo piano quando è poi la vita a fare il proprio corso. La Lazio è in lutto perchè ha perso il proprio portavoce Arturo Diaconale.

Arturo Diaconale, chi era?

Il giornalista e portavoce della Lazio Arturo Diaconale si è spento nella notte a 75 anni. Lottava da diversi anni contro una malattia incurabile che l’anno scorso, a maggio, lo aveva anche costretto ad operarsi d’urgenza alla testa. Il club capitolino ha annunciato la perdita con il messaggio: “La S.S. Lazio, il suo Presidente, l’allenatore, i giocatori e tutto lo staff esprimono profondo cordoglio per la scomparsa del portavoce del club, Arturo Diaconale, e si uniscono al dolore della famiglia”. 

Diaconale aveva alle spalle un’illustre carriera da giornalista, fra le altre aveva lavorato anche a “Il Giornale” all’epoca diretto da Indro Montanelli. Aveva poi rivestito il ruolo di direttore in diverse testate come “L’Opinione” o “Studio Aperto”. Diaconale è stato anche vice-segretario nazionale della Federazione Nazionale Stampa Italiana e segretario dell’Associazione Stampa Romana.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20