Lazio – Bayern Monaco è ormai alle porte. La partita forse più importante della storia del club biancoceleste si avvicina. I capitolini ospiteranno la compagine di Flick domani sera martedì 23 febbraio allo stadio Olimpico. Durante le conferenze stampa alla vigilia del match, i due allenatori hanno espresso i propri pareri.


Lazio – Bayern Monaco, in Tv e formazioni


Le conferenze stampa, Inzaghi: “Bayern? Sarà un’emozione”

Alla vigilia della gara di Champions League contro il Bayern Monaco, mister Inzaghi in conferenza stampa ha detto: “Emozioni? Sarà una bellissima emozione, sarà il coronamento di questi 5 anni di lavoro con questo gruppo meraviglioso. Ci giocheremo questa partita nel migliore dei modi, con la spensieratezza giusta ma con l’umiltà che ci contraddistingue. Il Bayern è appena diventato campione del Mondo. In campionato veniva da 5 vittorie consecutive, più che cercare i punti deboli loro sto lavorando sulle certezze della mia squadra“.

La Lazio dovrà mettere tutta se stessa in campo: “Impresa che si può fare? Sappiamo da diverso tempo che dovevamo affrontare una partita del genere, fino a un giorno fa pensavamo alla Sampdoria. Da ieri siamo concentrati al Bayern, è una ciliegina sulla torta che ci siamo meritati nel nostro percorso. Dovremo affrontarli con spensieratezza ed umiltà, dando il massimo come abbiamo sempre fatto. Normale che noi vogliamo fare la partita che ci consenta di rimanere aggrappati alla qualificazione in tutte le maniere. Affrontiamo una squadra quasi ingiocabile ma anche negli anni scorsi ce la siamo giocata bene contro avversari più forti. Non abbiamo fatto un ottavo di Champions, ma un quarto di Europa League e tante finali. Si gioca su 180 minuti e non solo sui 90 di domani all’Olimpico“.

Inzaghi: “Ritrovare Klose sarà bello”

I biancocelesti ritroveranno anche una vecchia conoscenza, Miroslav Klose che dal 2011 al 2016 fece sognare i tifosi laziali: “Per quanto riguarda Klose mi farà molto piacere rivederlo perchè è tanto tempo che non lo vedo. È stato un calciatore importante, mi ha dato una grandissima disponibilità, mi hanno parlato benissimo di lui come allenatore. L’aver fatto determinate partite mi fa piacere ma ho giocatori che hanno una grandissima esperienza, abbiamo giocato molte finali in questo percorso quindi sono sicuro che potremo affrontare il match nel migliore dei modi“.

Infine Inzaghi conclude accennando alla sfida tra Immobile e Lewandowski: “Sono i due attaccanti più forti in circolazione. Immobile è stato la Scarpa d’Oro dell’anno scoros, motivo di grande orgoglio per noi. Lewa avrebbe vinto sicuramente il Pallone d’Oro. Una super sfida con un duello simile all’interno“.

Le conferenze stampa, Flick: “Mi aspetto che la squadra sia motivata”

L’allenatore del Bayern Monaco Hans Flick, ha tenuto la conferenza stampa alla vigilia della partita contro la Lazio: “Non sono uno che cerca scuse. Dobbiamo analizzare le partite. Il primo tempo contro Bielefeld e Francoforte non è stato buono, possiamo essere soddisfatti del secondo tempo. È vero, quando inizia la Champions League, dovremmo al top della forma lì. Nelle ultime settimane abbiamo avuto un carico molto pesante con molte partite. Ma guardo avanti positivamente. Adesso abbiamo una gara speciale in Champions League. Mi aspetto anche che la squadra sia motivata di conseguenza.

Avevamo dei giocatori acciaccati, incluso Niklas (Sule, ndr). Per loro abbiamo programmato un giorno di riposo, Ma domani sarà sicuramente con noi. Joshua (Kimmich, ndr) potrebbe giocare anche a destra. Ma dobbiamo ancora decidere. Jamal (Musiala, ndr) è sempre un’opzione. Tuttavia, ci sono delle fluttuazioni nello sviluppo di un giovane giocatore. Le ultime settimane sono state particolarmente lunghe per lui e c’è stata anche molta eccitazione intorno a lui. È di nuovo sulla buona strada ed è anche una possibilità per domani“.

Sull’impostazione di gioco, il tecnico tedesco dice: “Abbiamo un’idea di come giochiamo a calcio, e vogliamo riprodurlo di nuovo dall’inizio. Ho assoluta fiducia che i ragazzi lo dimostreranno nella sfida con la Lazio. Loro hanno giocato bene con il Dortmund. Klose? Può sempre aiutare, non contro i biancocelesti. Porta un buon contributo. Ha visto l’allenatore per quattro mesi nel suo ultimo anno, ha giocato anche con alcuni calciatori. La formazione da allenatore richiede molto tempo, e lui vuole chiuderla bene. Gli diamo il tempo di cui ha bisogno per questo“. Infine Flick conclude facendo un augurio a Goretzka: “Tornare dopo un malore non è una cosa che va presa alla leggera. Ci auguriamo che possa giocare almeno un tempo“.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20