Dopo la grande serata azzurra in conferenza stampa sono arrivate le dichiarazioni post Italia-Estonia dei protagonisti. Grande soddisfazione per la prestazione della squadra, che ha battuto senza patemi gli avversari per 4-0, mettendo in mostra anche buone trame di gioco, sempre importanti nelle partite amichevoli, con il risultato che passa in secondo piano. Di seguito le interviste post gara.

LE PAROLE DI EVANI:

Evani, che oggi ha guidato la nostra Nazionale al posto di Mancini, ha espresso grande soddisfazione per il gioco espresso dai propri ragazzi. L’Italia quest’oggi infatti era scesa in campo soprattutto per questo motivo, oltre che per mettere in mostra alcuni giovani talenti emergenti, che Mancini voleva osservare per vederne la crescita. Dopo la partita infatti Evani ha affermato: “Sapevamo che non potevamo sbagliare, ci sono partite in cui hai tutto da perdere. Abbiamo provato a giocare, non era facile perché lanciavano molto la palla. Qualcosa si è visto, c’è una qualità umana straordinaria in questo gruppo”. Grande prova di squadra dunque, con tutti che remano dalla stessa parte, aiutandosi l’un l’altro.

Riguardo alla gestione della partita gli è poi stato chiesto come Mancini ha comunicato con lui e Vialli durante la partita; Evani ha spiegato: “In panchina Luca faceva quello che di solito faccio io. C’è stato questo collegamento, è andato tutto bene. Sinceramente potevamo fare anche meglio, i ragazzi hanno delle qualità in cui lo sviluppo poteva essere espresso meglio”.

Infine un cenno sugli esordienti in maglia azzurra: “È un bel segnale, li ho avuti nelle giovanili. La soddisfazione è doppia”. Nuovi talenti stanno dunque salendo alla ribalta, con Mancini sempre molto attento ai giovani italiani che si mettono in luce.

Le dichiarazioni post Italia-Estonia di Evani.

LE PAROLE DI SIRIGU:

Il portiere della Nazionale e del Torino Salvatore Sirigu, che oggi ha mantenuto inviolata la sua porta, ha commentato così la partita: “È un gruppo sano, se non hai un gruppo consolidato gli esordienti si adattano male. Cerchiamo di accogliere tutti e di farli sentire a proprio agio, si vede anche in campo. Per noi è fondamentale avere un credo calcistico. Parliamo dell’avversario, ma oggi c’erano anche tanti giovani. Ci siamo allenati in due giorni, a volte puoi fare la frittata come è successo in passato. Adesso ci godiamo questo momento”.

L’INTERVISTA A BASTONI:

Anche il giovane Bastoni è stato interpellato nelle dichiarazioni post Italia-Estonia, ed ha espresso il suo compiacimento sia per il lavoro in Nazionale che nel suo club, l’Inter, dicendo: “Nessuna partita è facile a questi livelli. Giocare all’Inter ti permette di sfidare avversari di livello, ma in campo internazionale niente è scontato, sono contento di aver chiuso con un clean sheet. Io sono molto soddisfatto, mi sento di essere cresciuto tanto con Conte. Mi sta dando fiducia. Aver giocato in Champions mi rende orgoglioso del mio percorso”.

LE PAROLE DEL TECNICO ESTONE:

Per gli ospiti è intervenuto in conferenza stampa il CT Voolaid, che ha parlato delle sensazioni dopo il KO della sua squadra. Secondo il tecnico è stato un buon test in vista dell’importante gara di domenica in Nations League, come ha raccontato nell’intervista post partita, dove ha spiegato: “Anche noi abbiamo inserito tantissimi giovani, stasera. Anche se la partita più importante sarà questa domenica, stasera volevano offrire comunque una bella prestazione e fino allo 0-2 lo è stata. Il Coronavirus? Rispetto alla squadra italiana siamo stati molto fortunati. Nessuno in questi mesi è risultato positivo nella nostra nazionale, però ci sono state delle pause, dei cambiamenti dovuti alla pandemia”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20