Il successo di questo pomeriggio del Torino è stato un risultato sorprendente, ma che allo stesso tempo avevamo pronosticato. Infatti nel nostro pronostico avevamo sottolineato le difficoltà della Roma nelle partite dopo l’Europa League, con i giallorossi che troppo spesso hanno sofferto l’infrasettimanale europeo in questa stagione. Di seguito le dichiarazioni post partita di Torino-Roma dei due allenatori.

CHE COS’HA DETTO NICOLA DOPO IL GRANDE SUCCESSO DEI SUOI?

Nicola, nel post partita di Torino-Roma, ha voluto fare i complimenti a tutti i suoi ragazzi e allo staff granata, che con lui stanno salvando la squadra. Il tecnico infatti ha affermato: “Non cerchiamo exploit o svolte particolari, ma la possibilità di fare meglio in questo percorso iniziato insieme. Sono soddisfatto, ho empatia verso i giocatori che si sono resi conto di aver fatto una gran partita. Tra primo e secondo tempo ho dovuto richiamare gli equilibri in fase di non possesso, perché avevamo voglia di fare la partita ma se ci sfuggiva diventava dura fare punti. Invece hanno capito, e sono contento: i ragazzi si stanno impegnando al massimo, la gente glielo riconosce. Il campionato è ancora lungo, e ora è importante recuperare perché mercoledì avremo un’altra partita importante. Siamo stati coraggiosi nell’andarli a prendere tra le linee, i miei giocatori hanno certe caratteristiche e quando arrivano i risultati si vede pure maggior convinzione. Non è importante definire meriti o privilegi particolari, nessuno è al di sopra dell’interesse della squadra ma ognuno fa la sua parte. Zaza è entrato ma non ho la bacchetta magica, si sta dimostrando un giocatore affidabile e il merito è suo, così come di Verdi, che si sta affinando in una nuova posizione, ma anche di tutti gli altri, vedi il presidente che non si perde una partita da quando sono arrivato. Credo però nelle motivazioni di gruppo”.


LEGGI ANCHE: Torino-Roma 3-1: il Toro è grande e fa tremar le gambe


NONOSTANTE TUTTO LA LOTTA SALVEZZA E’ ANCORA APERTISSIMA

Il tecnico successivamente afferma però che non bisogna abbassare la guardia, visto che mancano ancora molte giornate al termine della stagione. Nicola infatti ha detto: “Si fa tutto più interessante, abbiamo agganciato squadre sopra di noi e per tutti le partite diventano man mano sempre più importanti. Non perdiamo energie nel valutare altro, ma pensiamo soltanto a noi. Non c’è un calendario facile, ma questo vale pure per gli altri”.

DELUSIONE IN CASA ROMA

Nel post partita di Torino-Roma tra i giallorossi invece c’è tanta amarezza, perché dopo il vantaggio la squadra aveva avuto tante occasioni per raddoppiare nel primo tempo. Fonseca ha affermato: “Quella è ciò che è mancato a questa squadra. E’ una questione di concentrazione, in Europa League la squadra è più concentrata. La squadra ha fatto tanti errori”. Più o meno lo stesso discorso l’ha fatto anche Mayoral, che pensa già alla prossima partita. Queste le parole dell’attaccante della Roma: “Abbiamo iniziato molto bene la partita, con il mio gol e giocando bene. Non c’erano spazi ma abbiamo segnato e avuto tante occasioni nel primo tempo, mentre dopo hanno segnato loro e si è fatto tutto più difficile. Una sconfitta difficile da assimilare, ma dobbiamo pensare già alla prossima partita e non più a questa. Stiamo giocando tante partite ma non abbiamo scuse, oggi potevamo fare molto di più, soprattutto nel primo tempo. Ora però non abbattiamoci e pensiamo all’Atalanta”.

LEGGI ANCHE: Torino, Nicola: “Non ho la bacchetta magica, il merito è di tutti. Ora è tutto più interessante”

Il tweet di Nicola nel post partita di Torino-Roma.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20