Domani sera l’Italia affronterà l’Estonia in un’amichevole internazionale, in preparazione degli eventi ufficiali della prossima settimana. Gli azzurri come risaputo non avranno in panchina il CT Roberto Mancini, isolato in quarantena, ma sulla panchina della nostra Nazionale dirigerà le operazioni il vice Evani. Di seguito le interviste pre Italia-Estonia realizzate questo pomeriggio in conferenza stampa.

LE PAROLE DI EVANI:

Evani solitamente è il vice del nostro CT Roberto Mancini, ma domani sera sarà il nostro allenatore, guidando dal campo gli azzurri e cercando di far passare i dettami del Mancio. Questo pomeriggio Evani, nella consueta conferenza stampa alla vigilia della gara ha risposto alle domande dei giornalisti Le sue dichiarazioni pre Italia-Estonia sono state le seguenti: “È un ritiro complicato, non devo dirlo io. Si nota completamente. Quello che ci fa stare tranquilli e sereni è lo spirito di gruppo, l’intelligenza e la disponibilità. Queste difficoltà ci aiuterebbero ancora di più a crescere. Il rapporto con Roberto… È come se fosse qui con noi, ci sentiamo spesso durante la giornata, sia per il lavoro da fare che per quello che è stato fatto. Il gruppo credo lo senta vicino, sotto quest’aspetto non ci sono cambiamenti se non che manca lui, fisicamente”. Nonostante le difficoltà dunque l’Italia c’è, e domani sera vuole fare una grande prestazioni.

Sul piano personale invece per Evani sarà una soddisfazione pazzesca, con le emozioni che saranno sicuramente molte, come ha lasciato bene intendere dicendo: “Sarà una grandissima emozione, è una cosa che non succede, non l’avrei mai immaginato. Sinceramente avrei preferito non succedesse, sia per la salute di Mancini che per lo staff, perché la squadra ha bisogno di lui”.

Infine riguardo all’importanza di questa amichevole Evani ha spiegato: “Verificare personalità e livello di questi ragazzi giovani. Vedere se hanno capito e compreso cosa serve alla squadra, sia i movimenti in fase difensiva che in fase offensiva. Ci aspettiamo di non deludere il mister, la gente, fare un’ottima partita. Poi fare risultato, importantissimo”. Partita da non sottovalutare dunque per gli azzurri, che cercano conferme e sorprese in vista dei prossimi impegni.

Le dichiarazioni pre Italia-Estonia di Evani.

LE DICHIARAZIONI DI SIRIGU:

Nella conferenza stampa di questo pomeriggio, oltre a parlare della partita di domani, a Sirigu è stato chiesto di parlare del suo Torino, che non sta vivendo un momento proprio idilliaco. Il portierone granata ha precisato: “Nuvoletta nera? Spero vada via, ma non credo molto a queste cose. Se devo fare una prima analisi su quello che è il primo periodo a Torino devo dire che è preventivabile passare un periodo critico, perché non abbiamo avuto il tempo per metabolizzare le scorie, né per lavorare con il mister. Sia per i risultati che per il tempo per poterli applicare alla lettera, stiamo lavorando molto ma stiamo costruendo, siamo consci di dovere passare periodi difficili. Ora c’è la Nazionale, serve mentalmente per staccare un po’, poi quando tornerò a Torino mi dedicherò come prima al nostro progetto”.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20